Seguici su

Cronaca

Lutto per la Cgil Fvg: è morto il sindacalista Enrico Barberi

Era stato segretario dello Spi di Udine dal 2018 al 2021, poi le dimissioni per dedicarsi alla famiglia

Avatar

Pubblicato

il

UDINE – È venuto improvvisamente a mancare il sindacalista tarcentino Enrico Barberi, molto conosciuto in provincia di Udine per la sua lunghissima militanza nella Cgil, per 35 anni nella Funzione pubblica, poi nelle file dei pensionati dello Spi, di cui aveva guidato per quasi tre anni la segreteria provinciale di Udine, dal 19 ottobre 2018 al 10 giugno 2021. Appassionato di mare e di immersioni, Barberi è stato colpito da un improvviso attacco cardiaco, mentre si trovava in vacanza in Croazia con la moglie, Franca Fiascaris. Aveva 72 anni e da due, pur rimanendo iscritto alla Cgil e componente del direttivo della lega Spi Alto Friuli, aveva deciso di rinunciare a qualsiasi incarico dirigenziale e organizzativo.

«Ho appena compiuto settant’anni, ne ho trascorsi 45 da sindacalista a tempo pieno e credo sia arrivato il momento di dedicare più tempo alla mia famiglia, viaggiare, fare il nonno». Barberi aveva spiegato così, sulle pagine di LiberetàFvg, il giornale dello Spi regionale, la decisione di dimettersi dall’incarico di segretario provinciale nel 2021. E la promessa di dedicarsi a tempo pieno alla famiglia, dopo quasi mezzo secolo di sindacato, l’aveva rispettata in pieno. Era stato soprattutto per spirito di servizio e per il suo attaccamento alla Cgil, del resto, che aveva accettato di assumere la guida del Sindacato pensionati di Udine in una fase di profonda trasformazione organizzativa, con un radicale riassetto delle leghe territoriali.

Una volta portato a termine l’impegnativo progetto, Barberi scelse di fare un passo indietro, aprendo la strada al suo successore, l’attuale segretario provinciale Natalino Giacomini. «Passione, concretezza e competenza – spiega lo stesso Giacomini – sono le qualità che hanno sempre caratterizzato l’attività sindacale di Barberi, prima nelle file del pubblico impiego, dove fu componente sia dell’allora segreteria dell’Alto Friuli, che di quella provinciale e regionale, poi tra i pensionati. Sempre mettendo al primo posto l’interesse degli iscritti e dell’organizzazione alle ambizioni personali». Commosso anche il ricordo di Gino Dorigo, che fu con lui nella segreteria provinciale dello Spi, dei segretari della Camera del Lavoro di Udine Emiliano Giareghi e della Cgil regionale Villiam Pezzetta, che esprimono il cordoglio di tutta la confederazione alla moglie, alla figlia Elena, alle nipoti e a tutta la famiglia.

Clicca per commentare

You must be logged in to post a comment Login

Tu cosa ne pensi?