Seguici su

Cronaca

Al Visionario appuntamento con cinema e motociclette

Pubblicato

il

UDINE – Le due facce del motociclismo: una, quella di Sic, parla il linguaggio dell’epica moderna, l’altra, quella di Pozzis, Samarcanda, parla il linguaggio senza tempo di tutti i viaggiatori… Il Visionario li ripropone insieme, in sala il 28 e 29 dicembre. Due storie vere, due docufilm che bruciano della stessa passione!

A 10 anni dalla scomparsa di Marco Simoncelli, Sic restituisce il ritratto intenso ed emozionante di un campione unico. Racconta una storia, quella di un bambino che aveva un sogno più grande dei propri limiti e che ha fatto di tutto per realizzarlo. E lo racconta attraverso l’epopea della stagione motociclistica 2008 che decreterà Simoncelli Campione del Mondo Classe 250cc. Ad arricchire il racconto, le testimonianze e i ricordi di chi ha vissuto insieme a lui a cominciare dal padre, l’onnipresente Paolo Simoncelli, la storica fidanzata Kate Fretti e il compagno di mille sfide alla “cava”, nonché l’idolo e l’amico Valentino Rossi.

Sempre all’insegna dell’amore per le due ruote, la serata di domani (con replica mercoledì 29 dicembre) si concluderà con la riproposta del cult movie dell’estate: stiamo parlando di Pozzis, Samarcanda di Stefano Giacomuzzi. Cocco e Stefano sono due amici improbabili legati da un unico obiettivo: arrivare a Samarcanda. Cocco ha 73 anni, un passato tormentato ed è l’unico abitante di Pozzis, paese abbandonato sulle montagne friulane. Da sempre sogna di partire verso est in sella alla sua Harley-Davidson del 1939. L’incontro con Stefano rende il sogno realtà. Nasce così un viaggio donchisciottesco: 37 giorni, 9 stati e 8000 km, per arrivare fino nel cuore dell’Asia…

Per la programmazione completa e per l’acquisto dei biglietti online consultare il sito www.visionario.movie oppure facebook.com/VisionarioUdine. Ricordiamo che per accedere al Visionario è necessario mostrare il Super Green Pass, la certificazione verde Covid-19. Per la visione dei film è obbligatoria la mascherina ffp2.

Clicca per commentare

You must be logged in to post a comment Login

Tu cosa ne pensi?