Seguici su

Cronaca

Sanità: alleanza sempre più forte tra Regione e mondo della ricerca

Riccardi è intervenuto al convegno “Sense of science” svoltosi all’auditorium “Comelli” di Udine

Pubblicato

il

UDINE – La Regione ha sempre collaborato con il mondo della ricerca medica e dell’università e continuerà a farlo, stringendo un’alleanza ancora più forte per affrontare i profondi cambiamenti che stiamo vivendo in questo particolare e difficile momento storico. Lo ha rimarcato questo pomeriggio il vicegovernatore con delega alla Salute del Friuli Venezia Giulia, Riccardo Riccardi,  intervenuto al convegno “Sense of science” svoltosi all’auditorium “Comelli” di Udine. Il simposio, organizzato dall’Ateneo del capoluogo friulano, ha visto la partecipazione di esperti di levatura internazionale, alcuni ai vertici di istituzioni di ricerca di grandissimo prestigio come il Consiglio nazionale delle ricerche e l’Istituto superiore di sanità.
Nel ringraziare l’Università di Udine per aver promosso un confronto di così alto livello, l’esponente della Giunta ha sottolineato l’importanza della collaborazione e della sinergia, con la prima finalità di dare una risposta adeguata ed efficiente alle richieste di salute del cittadino che è il primo soggetto al centro della riforma sanitaria del Friuli Venezia Giulia.

Il convegno, che continuerà anche domani, ha l’obiettivo di cercare di capire cosa succederà in futuro nella ricerca e nella sanità, nei prossimi 2-3 anni nell’ambito specifico della patologia cardiovascolare e nei prossimi 10-20 anni nell’ambito della ricerca. Un plauso, in tal senso, è giunto dal vicegovernatore, che ha ricordato come, purtroppo, a volte delega e fiducia nei confronti dei professionisti della salute e della ricerca vengano messe in discussione, in tempi non semplici per chi lavora con dedizione e passione in questi settori.
L’esponente della Giunta ha sottolineato, in chiusura, quanto oggi più che mai sia necessario modificare modelli organizzativi e gestionali in ambito sanitario, per fornire una appropriata e adeguata risposta di salute alla popolazione del Friuli Venezia Giulia, seconda in Italia per anzianità e agli ultimi posti per natalità.

Clicca per commentare

You must be logged in to post a comment Login

Tu cosa ne pensi?