Seguici su

Politica

Dopo la vittoria di De Toni il centrosinistra gongola: «Ripartiamo da Udine»

La deputata Serracchiani: “E’ una vittoria che dà speranza e fiducia”

Avatar

Pubblicato

il

UDINE – “E’ una vittoria che dà speranza e fiducia, perché Udine è un tassello anche simbolico nella costruzione di una nuova proposta, ancora più importante perché parte dal Friuli Venezia Giulia dove è stato appena rieletto Fedriga. Un candidato forte come De Toni e un grande lavoro di squadra hanno permesso di trasformare l’opposizione di centrosinistra nell’alternativa credibile che ora va ad amministrare Udine. E’ una grande gioia, anche per il risultato del Pd”. Così la deputata Debora Serracchiani, commentando l’elezione al ballottaggio del nuovo sindaco di Udine, Alberto Felice De Toni.

“Con De Toni sindaco è un nuovo inizio per Udine e per un modello di coalizione che si è allargato oltre il centrosinistra. Il Pd ha cercato con coraggio questa soluzione costruita con pazienza attorno a un candidato civico autorevole e ora festeggiamo una vittoria che scompiglia l’immagine di una destra imbattibile in Friuli Venezia Giulia. L’impegno che il presidente Fedriga ha messo su Udine soprattutto nel ballottaggio conferma che la posta in gioco era molto alta. Non è la rivincita delle regionali ma il segno che dal territorio e dalle amministrazioni si deve ripartire”. Lo afferma il segretario regionale Pd Fvg Renzo Liva, dopo che Alberto Felice De Toni ha battuto nettamente al ballottaggio il sindaco leghista uscente Pietro Fontanini.
Per il coordinatore della segreteria regionale Pd Fvg Salvatore Spitaleri, quella di De Toni è stata “una candidatura cresciuta nella città e nelle forze politiche con il percorso del federatore e delle migliori energie politiche e civiche. Un percorso che è iniziato in sordina ed è via via cresciuto. Il PD a tutti i livelli ha incoraggiato questo percorso che oggi può rappresentare uno stile esemplare di costruzione, fatto di ascolto, confronto, ricerca faticosa delle ragioni che uniscono. Un progetto – aggiunge Spitaleri – che ora guarda al Friuli e alla Regione. Lo stile di De Toni potrà segnare anche una sfida a collaborare nell’interesse della comunità, anche a Fedriga e al centrodestra regionale. Vediamo se saranno in grado di accogliere questa sfida. Noi – conclude – siamo pronti”.

“Esprimo grande soddisfazione per la vittoria al ballottaggio del candidato sindaco di Centrosinistra Alberto Felice De Toni, che riafferma come Udine sia una città democratica e progressista. De Toni, anche per la sua grande esperienza di rettore, sarà un sindaco molto valido per questa città e gli faccio i miei migliori auguri di buon lavoro oltre che i complimenti”. Lo afferma, in una nota, il consigliere regionale di Open Sinistra Fvg, Furio Honsell. “In questa vittoria al ballottaggio – continua Honsell – risulta importante il contributo delle forze che hanno sostenuto il candidato sindaco Ivano Marchiol, tra le quali Open Sinistra Fvg, e quindi esprimo la piena disponibilità a continuare ad appoggiare il nuovo sindaco De Toni nella gestione di Udine che grazie alla sua vittoria diventa ora punto di riferimento per il Centrosinistra in regione”.

“La vittoria di Udine è una promessa mantenuta, quella di voltare pagina per una città fulcro del Friuli e per tutto il suo territorio: oggi si apre un futuro nuovo. Grazie agli elettori che hanno dato fiducia al centrosinistra, grazie al sindaco De Toni e ai partiti e movimenti che lo hanno sostenuto. Da qui si riparte per il riscatto del Friuli, ma di questo atto d’orgoglio ha davvero bisogno tutta la regione”. Lo dichiara la segretaria del Pd provinciale di Trieste e componente la Direzione nazionale del partito Caterina Conti, dopo che Alberto Felice De Toni ha vinto il ballottaggio a Udine, diventando nuovo sindaco del capoluogo friulano.

Clicca per commentare

You must be logged in to post a comment Login

Tu cosa ne pensi?