Seguici su

Cronaca & Attualità

L’aeroporto del Fvg cresce ancora: l’utile sfiora i 5 milioni

Tutti gli indicatori evidenziano una performance estremamente positiva, con valori di reddittività superiori ai livelli ante pandemia

Avatar

Pubblicato

il

FVG – “I risultati di bilancio sono molto positivi e confortanti anche in relazione alle prospettive di crescita. L’utile, che sfiora i 5 milioni di euro e si attesta oltre il doppio di quanto è stato nel 2019, conferma che le scelte strategiche adottate sono state corrette e che la collaborazione con il socio privato ha offerto prospettive di crescita per lo scalo”. Questo il commento dell’assessore regionale alle Finanze Barbara Zilli a margine dell’assemblea ordinaria dei soci di Aeroporto Friuli Venezia Giulia Spa che ha deliberato l’approvazione del bilancio d’esercizio 2022.
Tutti gli indicatori evidenziano una performance estremamente positiva, con valori di reddittività superiori ai livelli ante pandemia: il valore della produzione è stato di 22,8 milioni di euro (20,3 milioni al netto del contributo pubblico relativo al Fondo di compensazione Covid) +84% sul 2021 e +18% sul 2019. In aumento anche i passeggeri che sono stati 698.613 (+100,2% sul 2021).

“Cartina di tornasole di questo risultato è sicuramente il grande lavoro svolto durante l’emergenza pandemica, anche al fine del contenimento dei costi, ma soprattutto in relazione a tutti i dati positivi sul trend del traffico, che ha raggiunto il 90% del valore complessivo del 2019, ricordando che la prima parte del 2022 era ancora condizionata dagli effetti della pandemia” ha evidenziato Zilli, aggiungendo che “gli obiettivi condivisi puntano al rafforzamento della accessibilità territoriale e anche al collegamento sempre più puntuale con il sistema croceristico e con quello ferroviario in chiave di un ulteriore sviluppo turistico”.
Zilli ha infine rivolto “un ringraziamento a tutto il Consiglio di amministrazione, al presidente Antonio Marano, all’amministratore delegato Marco Consalvo e alle maestranze per la professionalità dimostrata”.

“Trieste Airport si conferma un’infrastruttura strategica per il Friuli Venezia Giulia. Questi risultati aumentano il valore dell’asset per i soci e stanno a testimoniare che siamo nel pieno di un progetto di rilancio i cui frutti matureranno con ulteriore e più spiccata evidenza dall’annata in corso. Merito delle strategie condivise con gli azionisti, Regione e F2i, esempio di successo di partnership pubblico-privato, ma non di meno della capacità di un eccellente team di management” commenta il presidente di Trieste Airport, dott. Antonio Marano. “Superato il periodo di pandemia con l’approvazione del Bilancio 2022, stiamo lavorando allo sviluppo dei collegamenti nel breve e medio periodo e prevediamo un forte incremento delle destinazioni internazionali, già nel 2023 sono attivi i nuovi voli per Barcellona, Dublino e Tirana, ma anche un incremento delle frequenze su tutte le destinazioni domestiche. Entro questa estate inoltre siamo confidenti nella riattivazione del collegamento con Milano Linate con orari e prezzi dei biglietti adeguati alle esigenze dell’utenza regionale e stiamo stimolando Lufthansa per recuperare prima possibile il collegamento con Monaco. Il nostro obiettivo prioritario è il progressivo e costante incremento delle destinazioni” commenta l’amministratore delegato ing. Marco Consalvo.

Clicca per commentare

You must be logged in to post a comment Login

Tu cosa ne pensi?