Seguici su

Cronaca & Attualità

Ancora maltempo sul Fvg: Tricesimo e Reana del Rojale le aree più colpite

Fedriga: “La Regione è vicina ai cittadini e alle comunità messe a dura prova dal maltempo”

Avatar

Pubblicato

il

FVG – Nuova ondata di maltempo sul Friuli. Questa volta i centri più colpiti sono stati quelli di Tricesimo e Rena del Rojale, finito sott’acqua e sotto una violenta grandinata. Il fatto si è verificato nel pomeriggio di domenica 6 agosto.
Circa 80 volontari di Protezione civile hanno operato per rimediare ai danni causati dalla forte ondata di maltempo che ha colpito a macchia di leopardo la nostra regione a partire indicativamente dalle 17 di domenica, con grandinate, temporali forti e precipitazioni abbondanti.
Le aree maggiormente colpite sono i territori di Reana del Rojale, Tricesimo, marginalmente Tarcento, Remanzacco, Moruzzo, Campoformido e zone contermini tra allagamenti diffusi delle strade e di scantinati, con alcune cadute alberi. Alcuni sottopassi sono stati allagati nella zona dell’hinterland udinese. Non si registrano una persona ferite
“La Regione è vicina ai cittadini e alle comunità messe a dura prova dal maltempo che anche domenica ha flagellato il Friuli Venezia Giulia e in particolare Tricesimo, Reana del Rojale e le aree limitrofe. I danni causati dagli allagamenti e dalla grandine, che si sommano a quelli registrati
nelle scorse settimane in altre località, sono sicuramente ingenti e al più presto avvieremo una stima per capire quali strumenti mettere in campo per dare risposte concrete e rapide ai cittadini”.
Lo ha detto il governatore del Friuli Venezia Giulia Massimiliano Fedriga. “Ringrazio a nome della Regione tutti coloro che, anche a rischio
della propria incolumità, si sono immediatamente attivati per prestare aiuto alle persone in difficoltà e in particole i Vigili del fuoco, le Forze dell’ordine, il personale di soccorso e gli uomini e le donne della Protezione civile”, ha aggiunto il governatore.

Continua a leggere le notizie di Diario FVG e segui la nostra pagina Facebook

Clicca per commentare

You must be logged in to post a comment Login

Tu cosa ne pensi?

Pubblicità
Pubblicità

Facebook

Pubblicità