Seguici su

Cronaca

Salute, Riccardi: «Cri di Codroipo da 40 anni a fianco della comunità»

Per festeggiare questo speciale anniversario, nella cittadina friulana, sono state organizzate diverse iniziative, dimostrazioni e incontri di informazione

Avatar

Pubblicato

il

CODROIPO – “Era l’8 agosto del 1983 quando si costituì il primo gruppo della Croce Rossa Italiana di Codroipo. Da allora e fino a oggi i volontari la Cri codroipose hanno sempre rappresentato un fondamentale punto di riferimento per la comunità locale e per le popolazioni dei paesi contermini. A loro va il mio grazie e quello della Regione per l’importante opera di sensibilizzazione sul territorio e per la loro concreta e fattiva operatività a favore di chi è nella difficoltà e nell’emergenza”.
Sono le parole dell’assessore con delega alla Salute del Friuli Venezia Giulia, Riccardo Riccardi, in occasione dei 40 anni di fondazione del gruppo della Croce Rossa di Codroipo, evento cui hanno preso parte diversi amministratori comunali del territorio e la presidente del Comitato di Udine della Croce Rossa Italiana, Cristina Ceruti.

Per festeggiare questo speciale anniversario, nella giornata di oggi, nella cittadina friulana, sono state organizzate diverse iniziative, dimostrazioni e incontri di informazione: manovre salvavita pediatriche, sensibilizzazione rispetto all’inclusione sociale, prove pratiche di rianimazione cardiopolmonare, con un excursus sulla storia del gruppo.
Nella giornata di domani l’esponente dell’Esecutivo prenderà parte al pranzo dei volontari che si terrà a Pozzecco, dopo l’intitolazione di una stanza della sede del gruppo Cri di Codroipo alla memoria di una volontaria che ne è stata colonna portante, Yoles Castellarin. “Dal 1996 – ha ricordato Riccardi – i volontari della Croce Rossa di Codroipo, insieme ai dipendenti del Comitato, sono impegnati a coprire i turni dell’emergenza della postazione di emergenza-urgenza territoriale, 24 ore su 24, 7 giorni su 7; io loro è un gesto di grande generosità, oltre che rappresentare un importante servizio per la comunità”.

L’esponente della Giunta, poi, ha sottolineato come il gruppo “sia fortemente impegnato nel comunicare quotidianamente, attraverso iniziative coordinate e attraverso il proprio esempio personale, l’importanza dei valori dell’aiuto alla persona in difficoltà, e come sia impegnato, con altrettanto slancio e vivo entusiasmo, nella diffusione dei principi che animano la Croce Rossa Italiana”.
Oggi il gruppo conta più di 100 volontari, di cui quasi la metà hanno meno di 32 anni: “Un segno tangibile di una realtà importante che ha ancora tanta voglia di crescere e di aiutare gli altri. Un esempio e un modello virtuoso da seguire, soprattutto per le nuove generazioni, chiamate a raccogliere il testimone dei fondatori del gruppo, nato dai primi corsi di reclutamento per volontari nel lontano febbraio del 1983”.

Clicca per commentare

You must be logged in to post a comment Login

Tu cosa ne pensi?