Seguici su

Cronaca

Dopo il guasto è tornato in funzione l’ascensore verso il Castello

Le infiltrazioni d’acqua hanno raggiunto un contatto elettrico, causando un corto circuito per il quale si sono attivati i dispositivi di sicurezza dell’impianto, bloccando temporaneamente il movimento

Avatar

Pubblicato

il

UDINE – Già nella mattinata di lunedì 8 gennaio è stato ripristinato il regolare funzionamento dell’ascensore del Castello, che è stato inaugurato lo scorso 22 dicembre e sabato 6 gennaio si è bloccato per l’attivazione del sistema di sicurezza dell’impianto.
Nelle ultime ore sul territorio udinese e su quello regionale è caduta una gran quantità d’acqua a causa delle perturbazioni che hanno spinto la Protezione Civile del Friuli Venezia-Giulia a diramare un’allerta meteo gialla. Le infiltrazioni d’acqua hanno raggiunto un contatto elettrico, causando un corto circuito per il quale si sono attivati i dispositivi di sicurezza dell’impianto, bloccando temporaneamente il movimento.
Tuttavia, già nella prima mattina di lunedì gli addetti comunali, in concerto con i tecnici delle ditte che si sono occupate della realizzazione dell’impianto, hanno effettuato un sopralluogo per rimettere in funzione il sistema.
A breve, inoltre, saranno effettuati gli interventi conclusivi dell’opera che comprenderanno, tra gli altri, anche l’impermeabilizzazione dei contatti elettrici, volta a prevenire problematiche come quella occorsa negli scorsi giorni.

“Non appena siamo stati informati del blocco dell’ascensore ci siamo immediatamente mossi per intervenire e risolvere il problema”, ha dichiarato l’assessore a Lavori Pubblici, Verde e Mobilità Ivano Marchiol. “La grande quantità d’acqua caduta su Udine nelle ultime ore ha colpito in maniera molto forte la struttura, che per la direzione delle piogge e del vento del fine settimana, risultava piuttosto esposta”, ha spiegato poi Marchiol, aggiungendo che “in ogni caso l’impianto è tornato a funzionare nella totale sicurezza delle cittadine e dei cittadini, consentendo la massima accessibilità al luogo più caratteristico della città”.

La struttura si sviluppa in un percorso diviso in tre parti: in vicolo Sottomonte si accede al primo ascensore interno, che conduce a un passaggio pedonale di qualche decina di metri che risale sensibilmente il colle. Da qui, attraverso una vecchia cisterna appositamente ristrutturata, si accede all’ultimo tratto, formato da una struttura in acciaio e vetro che porta direttamente al Colle. Si tratta di un complesso panoramico, che permetterà la vista a 360 gradi dell’orizzonte della città.
L’ascensore recupera perciò da subito gli orari di apertura al pubblico. I cittadini e le cittadine potranno utilizzarlo tutti i giorni dalle ore 7.45 del mattino alle 18.45 nel tardo pomeriggio, in corrispondenza degli orari dei Civici Musei, il cui personale si occupa dell’apertura e della chiusura del servizio.

Clicca per commentare

You must be logged in to post a comment Login

Tu cosa ne pensi?