Seguici su

Cronaca

Fedriga dice no al razzismo ma chiede rispetto per il popolo friulano

Il governatore sul caso Maignan: “Non accetto generalizzazioni che dipingono abitanti Fvg come razzisti”

Avatar

Pubblicato

il

FVG – “Ogni forma di razzismo va assolutamente condannata con risolutezza e fermezza. Quanto accaduto ieri sera in un momento durante il quale dovrebbero regnare il fairplay, il rispetto reciproco e la correttezza è un fatto grave sul quale dovrà essere fatta chiarezza. Bisogna però tracciare una netta distinzione tra un piccolo gruppo isolato, il quale si è reso responsabile di quel gesto ingiustificabile, e i tifosi del Friuli Venezia Giulia di ogni specialità che si sono sempre identificati nei valori dello sport, così come l’Udinese Calcio che di tali valori è sempre stato esempio virtuoso”.
Questo il commento del governatore del Friuli Venezia Giulia Massimiliano Fedriga all’episodio di razzismo verificatosi durante la partita Udinese-Milan ai danni del portiere rossonero Mike Maignan.

“Alle autorità spetta ora il compito di individuare i responsabili di quanto avvenuto e mi auguro che le conseguenze siano esemplari- ha detto Fedriga -. Detto questo trovo scorretti i commenti che leggo in queste ore, anche da parte di esponenti politici che stanno descrivendo il Friuli Venezia Giulia in maniera inaccettabile. Non solo dipingere come razzisti gli abitanti di questa regione è sbagliato , ma soprattutto è falso. Questa terra continua ad essere, come sempre è stata, luogo aperto e accogliente. Difenderò sempre la mia gente perché ne conosco il valore e la proteggerò da chi utilizza tattiche di generalizzazione che sono le stesse usate dai razzisti. Con la stessa determinazione chiedo le più scrupolose e veloci indagini affinché chi si è macchiato di comportamenti razzisti sia punito in modo esemplare”.

Clicca per commentare

You must be logged in to post a comment Login

Tu cosa ne pensi?