Seguici su

Innovazione

Futuribili: esplorando i futuri possibili nel cuore del Friuli-Venezia Giulia

Esplora il futuro attraverso arte, cultura e innovazione nel cuore del Friuli Venezia Giulia con il festival Futuribili

Avatar

Pubblicato

il

Futuribili
Futuribili

Nella cornice suggestiva di Udine, Codroipo e Villa Russiz di Capriva del Friuli, nasce un nuovo evento culturale e artistico destinato a lasciare il segno nelle estati friulane: Futuribili. Presentato oggi durante una conferenza stampa presso la Regione FVG, questo festival innovativo promette di esplorare i futuri che emergono nel presente attraverso un dialogo vibrante tra cultura, arte contemporanea e visioni sociali.

Un laboratorio di idee e sperimentazioni

Al centro dell’attenzione, Futuribili si configura come un vero e proprio laboratorio di idee. Con incontri denominati “future talk” su temi quali lo sviluppo sostenibile, la transpolitica e la tecnomagia, il festival offre una piattaforma per esplorare le frontiere tra passato e futuro. I workshop e le installazioni artistiche, insieme agli innovativi laboratori esperienziali dell’Happiness Camp, abbracciano un ampio spettro di discipline che includono teatro, performance, neuroscienze e filosofia contemporanea.

Una celebrazione della cultura e della comunità

Futuribili è stato concepito come un tributo alla ricca cultura della regione, amalgamando tradizioni antiche con visioni futuristiche. Come sottolineato da Alessandro Rinaldi di Dmav, il festival mira a diventare un “laboratorio permanente di divulgazione culturale”, un ponte tra le radici storiche del territorio e le visioni proiettate verso il futuro. Il supporto della Regione FVG e di numerose partnership pubbliche e private sottolinea l’importanza di questo evento per il tessuto sociale e culturale locale.

Un’esplorazione di nuove frontiere

Mario Anzil, Vicepresidente della Regione FVG, ha evidenziato come Futuribili rappresenti non solo un’opportunità di esplorare nuove prospettive culturali, ma anche un invito a tracciare nuovi confini. Il festival si propone di aprire “strade inondate di sole” per i giovani ospiti della Casa famiglia Elvine, celebrando la loro possibilità di un futuro radioso attraverso iniziative come il murales dedicato a Biagio Marin.

Programmazione e eventi in evidenza

Il programma di Futuribili si snoda tra le diverse location del Friuli, con momenti significativi come i Future Talk dedicati al futuro del settore vitivinicolo, i laboratori dell’Happiness Camp incentrati sulla felicità personale e collettiva, e performance live che fondono musica e arte visiva. La Villa Russiz di Capriva del Friuli sarà il cuore pulsante del festival nelle giornate del 28 e 29 giugno, ospitando laboratori di teatro, workshop neuroscientifici e discussioni sull’Afrofuturismo e la tecnomagia.

Una nuova era di possibilità

In chiusura, Futuribili si configura come un faro di speranza e creatività nel panorama culturale del Friuli Venezia Giulia. Attraverso un’offerta diversificata di eventi e un impegno profondo verso la comunità locale, il festival si propone di tracciare nuove strade verso un futuro in cui la cultura, l’arte e la felicità siano al centro della nostra esperienza collettiva.

Continua a leggere le notizie di Diario FVG e segui la nostra pagina Facebook

Clicca per commentare

You must be logged in to post a comment Login

Tu cosa ne pensi?

Pubblicità
Pubblicità

Facebook

Pubblicità