Seguici su

Salute

Fascicolo Sanitario Elettronico, il 30 giugno è l’ultimo giorno per opporsi

Il 30 giugno scade il termine per opporsi all’alimentazione del pregresso nel Fascicolo Sanitario Elettronico. I cittadini possono esprimere l’opposizione online o presso la propria Azienda sanitaria

Avatar

Pubblicato

il

Medico con tablet
Medico con tablet (© Depositphotos)

Il Fascicolo Sanitario Elettronico (FSE) rappresenta una svolta significativa nella gestione dei dati clinici dei cittadini. Dal 19 maggio 2020, ogni cittadino residente in Friuli-Venezia Giulia ha attivo il proprio FSE, come stabilito dall’articolo 11 del Decreto Legge n. 34 del 2020.

Vantaggi del Fascicolo Sanitario Elettronico e gestione del pregresso

Il FSE permette di raccogliere e condividere digitalmente tutta la documentazione clinica prodotta dalle strutture pubbliche, facilitando la presa in carico del paziente da parte dei professionisti della salute. Questo sistema consente una consultazione più efficiente e completa della storia clinica del paziente, migliorando la qualità dell’assistenza sanitaria.

La documentazione clinica antecedente al 19 maggio 2020 è disponibile solo per coloro che hanno fornito il consenso all’alimentazione del pregresso. Questa integrazione è fondamentale per una corretta ed esaustiva anamnesi, supportando i medici nella diagnosi e nella cura.

Diritto di opposizione

I cittadini che non desiderano che la loro documentazione clinica precedente al 19 maggio 2020 venga inclusa nel FSE, possono manifestare la loro opposizione entro il 30 giugno 2024. Questo termine è stato stabilito dal Ministero della Salute in seguito alle indicazioni dell’Autorità garante per la protezione dei dati personali.

Modalità di espressione dell’opposizione

Online sul Portale “Sistema Tessera Sanitaria” è possibile esprimere l’opposizione online, in due modalità:

  • Senza identità digitale: Inserendo il codice fiscale, il numero della Tessera Sanitaria e la sua data di scadenza.
  • Con identità digitale: Utilizzando SPID, Carta di Identità Elettronica o TS/CNS.

In alternativa, i cittadini possono rivolgersi direttamente alla propria Azienda sanitaria di appartenenza per esprimere l’opposizione.

Continua a leggere le notizie di Diario FVG e segui la nostra pagina Facebook

Clicca per commentare

You must be logged in to post a comment Login

Tu cosa ne pensi?

Pubblicità
Pubblicità

Facebook

Pubblicità