Seguici su

Cronaca

Il balcone di Natale 2021: un concorso per rendere la città più bella!

Pubblicato

il

UDINE – Al via il 7 dicembre la prima edizione di “Il balcone di Natale”, un concorso a premi, ideato e realizzato dall’Assessorato al Turismo e Attività Produttive del Comune di Udine, che punta a coinvolgere i cittadini nel creare un’atmosfera speciale alle vie e alle piazze della città.

Obiettivo dell’iniziativa è di accrescere l’appeal di Udine durante il mese di dicembre così da renderne ancora più piacevole e suggestiva l’ospitalità per il piacere dei residenti e nell’interesse delle attività commerciali e di servizio.

Il concorso prevede dei premi in denaro ai primi tre classificati – rispettivamente 1.000 euro al primo, 500 al secondo e 300 al terzo – scelti in base al numero di preferenze ricevute sulla pagina Facebook del Comune di Udine. Per partecipare sarà sufficiente compilare e firmare il modulo, scaricabile dal sito www.comune.udine.it, allegando una foto dell’allestimento del balcone o della finestra addobbati e illuminati con decorazioni in tema natalizio. Il tutto andrà inviato via mail all’indirizzo di posta elettronica concorsonatale@comune.udine.it entro le ore 10.00 del 27 dicembre 2021.

“Il balcone di Natale è un’iniziativa che punta a rendere più che mai affascinante la nostra città durante le festività natalizie e fa parte di una strategia complessiva che intende valorizzare la bellezza di Udine offrendone, soprattutto durante il periodo dei regali e degli acquisti di fine anno, un’immagine ancora più suggestiva e magica” ha dichiarato Maurizio Franz, Assessore al Turismo e Attività Produttive del Comune di Udine. “Vogliamo innescare un circuito virtuoso che arricchisca, puntando sulle emozioni, l’attitudine della nostra città a essere un punto di riferimento commerciale e di ospitalità anche oltre i confini della regione”.

Modalità di partecipazione complete disponibili sul sito www.comune.udine.it

Clicca per commentare

You must be logged in to post a comment Login

Tu cosa ne pensi?