Seguici su

Cronaca

Abbattimento delle barriere architettoniche: il Comune di Udine stanzia 1,5 milioni di euro

Michelini: Siamo convinti che la mobilità in autonomia sia uno dei diritti fondamentali del cittadino”

Pubblicato

il

UDINE – La giunta, nel corso dell’ultima seduta, ha approvato il progetto di fattibilità tecnica ed economica, per un importo pari a 1.500mila euro, per l’abbattimento delle barriere architettoniche in ambito stradale. “L’opera – ha spiegato il vicesindaco e assessore ai Lavori pubblici, Loris Michelini – può essere considerata una sorta di progetto pilota per il Peba, il Piano di eliminazione delle barriere architettoniche, attualmente in fase di redazione. Sia i criteri di analisi delle criticità, che il Comune ha mappato con l’aiuto della nostra Università, che i principi sottesi alle proposte operative di intervento sono infatti coerenti con il Piano con il quale andremo a rendere Udine un modello di accessibilità, nel rispetto delle disposizioni di legge e in coerenza con l’idea che la nostra amministrazione ha della città e con la convinzione che quello alla mobilità in autonomia sia uno dei diritti fondamentali del cittadino”.

L’intervento riguarderà i percorsi di collegamento tra via San Valentino (da via Caneva all’ingresso al distretto sanitario), via Generale Caneva (attraversamento antistante il Teatro Nuovo Giovanni da Udine), via Bersaglio (attraversamento alle estremità e intero lato ovest), via Pracchiuso (attraversamento verso piazzale Oberdan), piazzale Oberdan, Parco della Rimembranza, via Diaz (attraversamento verso Parco della Rimembranza). Saranno inoltre sistemate via Zanon (attraversamento pedonale e percorso di collegamento con piazza Matteotti), piazza Patriarcato (attraversamenti pedonali e percorsi di collegamento a parcheggi e fermate trasporto pubblico), viale Tullio (attraversamento pedonale, percorso e parcheggi riservati presso la farmacia), via Santa Chiara (attraversamento pedonale ed area antistante all’ingresso dell’istituto scolastico Uccellis e attraversamento pedonale in corrispondenza di via Gemona, via Zanon (marciapiedi lato ovest), via Gorghi (area comprendente gli attraversamenti pedonali presso l’incrocio con via Aquileia, gli attraversamenti pedonali presso l’incrocio con via Carducci e gli attraversamenti pedonali presso l’incrocio con via Dante).

“Per la realizzazione di questo intervento – ha concluso Il vicesindaco – abbiamo presentato istanza di contributo per 1.425mila euro, nell’ambito del Pnrr, alla Direzione Centrale per la finanza locale del ministero dell’Interno. Desidero ringraziare gli uffici per il loro impegno nel definire nel merito interventi importanti come questo ma anche per la loro capacità di intercettare i molti finanziamenti oggi messi a disposizione dei Comuni dall’Esecutivo nazionale”.

Clicca per commentare

You must be logged in to post a comment Login

Tu cosa ne pensi?