Seguici su

Cronaca

Back to school: Despar al fianco delle famiglie contro il “caro scuola”

Il gruppo supporta i giovani, le loro famiglie e la comunità scolastica, confermando il proprio ruolo sociale a sostegno delle persone e dei territori

Pubblicato

il

FVG – Un impegno al fianco di studenti, famiglie e mondo della scuola: è quello di Despar che si prepara all’inizio delle lezioni con iniziative dedicate a studenti e famiglie che devono fare i conti con spese sempre maggiori per l’acquisto di libri e materiale scolastico e un’inflazione che, insieme ai beni alimentari, colpisce anche il rientro in classe con aumenti tra il 6% e il 10%. Per questo Aspiag Service, concessionaria dei marchi Despar, Eurospar ed Interspar per il Triveneto, l’Emilia-Romagna e la Lombardia, ha scelto di supportare le famiglie con una serie di iniziative per alleggerire la spesa per l’acquisto di materiale scolastico e sostenere l’attività delle scuole delle regioni in cui è presente, calmierando l’impatto sui consumatori grazie ad importanti attività commerciali.

Con la promo “Back to School”, attiva nei punti vendita Eurospar e Interspar aderenti all’iniziativa, fino al 18 settembre si potranno acquistare prodotti di cartoleria con diverse offerte e sconti. Fino al 25 settembre, inoltre, i clienti iscritti alla Despar Tribù che nei mesi di luglio e agosto facendo la spesa hanno collezionato i buoni sconto per l’acquisto del materiale scolastico nell’ambito dell’iniziativa “Tornare a scuola conviene!”, potranno spendere i loro coupon ottenendo fino a 30 euro di sconto per l’acquisto di materiale scolastico.  Despar, inoltre, supporta studenti e famiglie per l’acquisto dei testi scolastici con una proposta che consente uno sconto immediato del 15% dal prezzo di copertina acquistando i libri direttamente online attraverso il sito www.bookstore.despar.it. 
Accanto alle proposte per contrastare i rincari e supportare le famiglie, Despar punta anche a sostenere direttamente l’attività delle scuole: torna infatti “Dona Libri”, un’iniziativa, giunta ormai alla sua terza edizione, che andrà ad arricchire le biblioteche scolastiche delle scuole primarie di primo grado nelle regioni in cui l’azienda è presente.  Dal 19 settembre al 16 ottobre nei negozi Interspar di Veneto, Friuli Venezia Giulia, Trentino-Alto Adige ed Emilia-Romagna, i clienti potranno acquistare un libro tra quelli in assortimento nei negozi, posizionati in appositi corner dedicati all’attività, e lasciarlo in cassa come donazione per una scuola del territorio; per ciascun libro donato dai clienti, Despar (Aspiag Service) ne aggiungerà un altro.  Nei tre anni di operatività grazie a “Dona Libri” sono stati donati più di 95.000 volumi ad oltre 80 scuole primarie delle quattro regioni.

Le iniziative per il Back to School sono un’ulteriore conferma dell’impegno di Despar per il mondo della scuola, per cui la concessionaria del marchio ha attivato progetti e iniziative in tutte le regioni in cui è presente. Ne è un esempio “Le Buone Abitudini”, il programma di educazione alimentare gratuito che fin dal 2006 Despar rivolge alle scuole primarie dei territori di riferimento. Obiettivo del programma è quello di diffondere le conoscenze per una sana alimentazione attraverso incontri di formazione, confronto con gli esperti e programmi specifici per le diverse fasce d’età degli alunni. Dalla sua nascita il progetto ha coinvolto oltre 100.000 alunni e più di 3.500 classi appartenenti a 275 istituti scolastici presenti in oltre 100 comuni delle regioni in cui il programma è attivo. A questo si aggiungono iniziative nelle diverse regioni che coinvolgono le scuole del territorio, come il concorso Stickermania nelle scuole del Trentino- Alto Adge, campagne di sensibilizzazione negli istituti superiori su temi dedicati al mondo della salute, donazioni di materiali scolastici e altre micro attività che testimoniano la vicinanza di Despar (Aspiag Service) e il suo sostegno alla comunità scolastica.
“I giovani sono il più grande patrimonio del nostro Paese e la scuola è il luogo dove prende forma il loro futuro. Garantire l’accesso all’istruzione è dunque una questione imprescindibile. – ha commentato Francesco Montalvo, amministratore delegato di Despar (Aspiag Service) – Da sempre la Gdo ha un ruolo di ammortizzatore sociale per salvaguardare il potere d’acquisto delle famiglie e questo ruolo è tanto più importante in un contesto economico come quello attuale caratterizzato da una forte spinta dell’inflazione e dall’aumento dei prezzi che colpiscono tutti i settori merceologici. Per questo anche noi di Despar vogliamo fare la nostra parte, con una serie di iniziative che possano supportare le famiglie nel sostenere la spesa per l’acquisto di materiale scolastico che può essere impegnativa e, a causa dei rincari ai quali stiamo assistendo, anche più elevata rispetto agli anni passati”.