Seguici su

Gorizia

Elezioni, la gioia di Rizzetto (FdI) e la delusione di Serracchiani (Pd)

La coalizione di centrodestra vince tutte le sfide nei collegi uninominali in Friuli Venezia Giulia

Pubblicato

il

FVG – “Una vittoria fatta di impegno, fatica, sudore. Una grande donna che ha scalato una parete quasi impossibile. Una comunità di persone encomiabili che ha portato sulla spalla la nostra bandiera contro il vento avverso. #pronti
(…a governare bene l’Italia…) e veramente grazie grazie grazie a tutti!”. Lo scrive sul suo profilo Facebook Walter Rizzetto (FdI), che ha vinto la sfida al collegio uninominale di Udine per la Camera. Sul social, Rizzetto posta anche un’immagine di lui assieme a Giorgia Meloni e allo “zio di #ChicoForti, e la foto – precisa – non è casuale”.
Di tenore opposto le parole di Debora Serracchiani, che si attendeva ben altro risultato dal suo Pd: ” “Con questi risultati ci dobbiamo
dare una svegliata. E’ nell’ordine delle cose, è chiaro che l’opposizione è il luogo in cui recupere lo spazio politico venuto meno”.

Con un risultato definitivo che si attesta al 50,34% al Senato e al 49,87% alla Camera, la coalizione di centrodestra vince tutte le sfide nei collegi uninominali in Friuli Venezia Giulia. Risultano dunque già eletti, sulla base dei dati del Ministero dell’Interno, Luca Ciriani (FdI) al Senato e Vannia Gava (Lega), Walter Rizzetto (FdI) e Massimiliano Panizzut (Lega) alla Camera. Per tutti e quattro si tratta di una riconferma. Ciriani nella legislatura appena conclusa ha ricoperto il ruolo di capogruppo di FdI al Senato; Vannia Gava è sottosegretario uscente alla Transizione ecologica. Panizzut vince nel collegio di Trieste, Rizzetto in quello di Udine e
Gava a Pordenone. Tra i candidati all’uninominale per il Senato c’era anche il ministro per le Politiche agricole uscente Stefano Patuanelli (M5s), capolista dei 5 stelle anche nel plurinominale. Il centro sinistra per l’uninominale di Palazzo Madama aveva invece schierato Furio Honsell.

Clicca per commentare

You must be logged in to post a comment Login

Tu cosa ne pensi?