Seguici su

Cronaca

Festa degli alberi in via Quarto: coinvolti 140 bambini delle scuole cittadine

I piccoli hanno potuto prendere consapevolezza del ruolo che svolgono le piante per il miglioramento della qualità dell’ambiente

Pubblicato

il

UDINE – In via Quarto a Udine è stata celebrata la Giornata nazionale degli Alberi. Istituita più di un secolo fa, mira a promuovere un atteggiamento di rispetto e apprezzamento verso la natura, contribuendo alla salvaguardia e alla tutela dell’ambiente. Si è rinnovato il tradizionale appuntamento tra l’amministrazione comunale e gli istituti cittadini con circa 140 alunni di sei scuole primarie della città, protagonisti di alcuni giochi di animazione. I piccoli, in questo modo, hanno potuto prendere consapevolezza del ruolo che svolgono per il miglioramento della qualità dell’ambiente. L’iniziativa è stata organizzata dall’Unità operativa Progetti educativi dai 3 ai 14 anni in collaborazione con l’ufficio Progetti europei e partecipazione e l’Unità operativa alberi gestione e programmazione. Inoltre è cofinanziata da Playful Paradigm II. Quest’ultimo è un progetto europeo che, partendo dal gioco, ha come obiettivo l’individuazione e la condivisione di buone pratiche per sviluppare l’inclusione, la partecipazione, la salute, il benessere e l’educazione.

“Questa giornata a Udine è particolarmente sentita e la nostra amministrazione si è sempre dedicata a valorizzare le essenze arboree in città – ha evidenziato il vicesindaco Loris Michelini -, ringraziamo i Lions che permettono di continuare il programma di piantumazione nel parco di via Quarto”. “La Festa degli alberi – sottolinea l’assessore all’Istruzione Elisabetta Marioni – rappresenta un evento importante anche per i bambini delle nostre scuole primarie che, dopo la sospensione determinata dalla pandemia, hanno potuto nuovamente vivere tutti insieme una bella esperienza educativa”. “Sono state organizzate attività ludiche per stimolare atteggiamenti rispettosi dell’ambiente per il miglioramento della qualità dell’aria – aggiunge l’assessore ai progetti europei Giulia Manzan -, i piccoli sono stati a contatto con la natura. Oltre al valore simbolico, l’iniziativa offre alle classi partecipanti l’opportunità di compiere un’azione concreta di cittadinanza attiva”.

Clicca per commentare

You must be logged in to post a comment Login

Tu cosa ne pensi?