Seguici su

Cronaca

Policlinico di Udine punto di riferimento per la chirurgia della mano

Si riducono i tempi di attesa per la riabilitazione

Pubblicato

il

UDINE – Punto di riferimento per la chirurgia ortopedica, con un nuovo ambulatorio dedicato esclusivamente alla chirurgia della mano: il reparto di ortopedia del Policlinico Città di Udine continua a crescere e a specializzarsi grazie ad un’équipe di cinque chirurghi, coordinati dal dottor Fabrizio Bassini e con il nuovo ingresso della dottoressa Cristina Croppo.
È proprio la dottoressa Croppo a gestire le visite dell’ambulatorio dedicato alla chirurgia della mano, creato per rispondere alle numerose richieste dei pazienti per traumi e patologie legate alla mano. Con ventennale esperienza presso l’azienda Ospedaliera S. Maria della Misericordia di Udine, la dottoressa Croppo è specializzata nella chirurgia della mano, con interventi di chirurgia di piccola, media ed elevata complessità.

L’assunzione della dottoressa Croppo e l’apertura dell’ambulatorio rappresentano un nuovo ulteriore passo verso l’alta specializzazione dell’équipe di ortopedia del Policlinico, in particolare per quanto riguarda la chirurgia di mano, piede, spalla, anca e ginocchio. Basti ricordare che il Policlinico è stato il primo centro in regione ad investire nel robot chirurgico Mako per gli interventi di protesi a ginocchio e anca.
Inoltre, grazie al protocollo riabilitativo post-chirurgico sviluppato insieme al centro ambulatoriale di riabilitazione ed oggi esteso anche alla chirurgia della mano, i pazienti chirurgici possono eseguire la riabilitazione direttamente con i servizi di fisiatria del Policlinico attraverso una presa in carico precoce del paziente, evitando lunghi tempi d’attesa dopo l’intervento.
Il Policlinico, infatti, continua ad investire in tecnologia, risorse umane e processi per contribuire al contenimento dei tempi d’attesa sia per l’esecuzione delle visite ambulatoriali sia per quella degli interventi chirurgici.

Clicca per commentare

You must be logged in to post a comment Login

Tu cosa ne pensi?