Seguici su

Cronaca

Riccardi alla cerimonia in ricordo di Toros: “Mancano figure di riferimento come la sua”

All’hotel Là di Moret, all’incontro promosso dall’Associazione partigiani Osoppo – Friuli e dalla Cisl per i 100 anni dalla nascita del ministro del lavoro friulano

Pubblicato

il

UDINE – “La generazione cui appartengo ha avuto il privilegio di avere maestri di grande spessore come Mario Toros: chi è ancora nell’esercizio delle proprie funzioni istituzionali sa di dover molto all’insegnamento di persone di questo calibro. Se nel nostro percorso politico siamo riusciti a concretizzare progetti importanti, se siamo riusciti a fare qualcosa di buono, è stato stato grazie al loro esempio”.
Sono le parole del vicegovernatore del Friuli Venezia Giulia, Riccardo Riccardi, intervenuto, a Udine, all’hotel Là di Moret, all’incontro promosso dall’Associazione partigiani Osoppo – Friuli e dalla Cisl nei 100 anni dalla nascita del ministro del lavoro friulano Mario Toros. “Oggi la società è cambiata, è destrutturata, dominata da una velocità che non permette di approfondire tematiche importati – ha commentato Riccardi -. I percorsi di crescita delle persone sono stati forse eccessivamente semplificati, per motivazioni diverse, non ultima la società del benessere. Oggi mancano figure di riferimento come Toros, capaci non solo di insegnare ma anche di gestire situazioni di grande complessità con decisione unita a garbo ed eleganza”.

“Ricordo i pomeriggi passati nella sua casa di Feletto Umberto, la sua passione nel raccontare la storia del terremoto, cosa c’era dentro al sisma, i dettagli e l’importanza dei contenuti dei decreti per la ricostruzione. Ricordo come, di fronte a una pratica ferma alla Cassa depositi e prestiti quand’ero assessore alle infrastrutture, rivolgendomi a Toros risolvemmo il problema in pochi giorni. Per lui bastarono pochi minuti di garbato colloquio con l’allora presidente Bassanini”.

Clicca per commentare

You must be logged in to post a comment Login

Tu cosa ne pensi?