Seguici su

Eventi & Cultura

Annunciato il secondo artista del No Borders 2023: si tratta di Jack Johnson

L’artista americano è atteso ai laghi di Fusine sabato 1 luglio dalle ore 14 (apertura degli accessi dalle 11, costo del biglietto 50 euro più diritti di prevendita. Saranno in vendita a partire dal 6 febbraio nei circuiti Ticketone)

Avatar

Pubblicato

il

TARVISIO – Il No Borders Music Festival, la storica rassegna musicale alla sua 28esima edizione, al confine tra Italia, Austria e Slovenia, annuncia il secondo grande nome del panorama musicale internazionale. Si tratta di Jack Johnson, atteso ai laghi di Fusine sabato 1 luglio dalle ore 14 (apertura degli accessi dalle 11, costo del biglietto 50 euro più diritti di prevendita. Saranno messi in vendita a partire dal 6 febbraio nei circuiti Ticketone).

Cantautore, surfista e ambientalista americano, Johnson cresce suonando la chitarra sulla North Shore di O’ahu, nelle Hawaii. Il suo album di debutto “Brushfire Fairytales” è stato pubblicato nel 2001. Un secondo album solista, ‘On and On’, è uscito nel 2003. Due anni dopo, il suo terzo album solista, ‘In Between Dreams’, raggiunse la posizione #1 e vendette oltre sei milioni di copie in tutto il mondo. Includeva i grandi successi “Better Together” e “Good People” e il singolo “Sitting, Waiting, Wishing”, che valse a Johnson una nomination ai Grammy Award come Best Male Pop Vocal Performance.  Dal 2001, Johnson ha pubblicato otto album in studio e due album dal vivo che hanno venduto oltre 25 milioni di copie in tutto il mondo ele sue canzoni sono state ascoltate in streaming oltre 6 miliardi di volte.
Oltre ai suoi grandi successi il cantautore pluri-platino presenterà al pubblico il suo ultimo album Meet The Moonlight, un lavoro che mantiene la grazia poetica dei suoi lavori precedenti, incentrandosi sui temi della complessità della natura umana.

Il suo noto attivismo ambientale, al quale l’artista ha dedicato e molteplici iniziative come la Kōkua Hawai’i Foundation e  la Johnson Ohana Foundation,  sposa appieno lo spirito e la filosofia del No Borders Music Festival che, in linea con il suo percorso di attenzione e responsabilità nei confronti della natura, ha ricevuto la certificazione europea GSTC per il turismo sostenibile. Secondo questa visione il pubblico potrà raggiungere i concerti a piedi o in bicicletta, godendo della bellezza delle montagne del comprensorio del Tarvisiano.
Sul sito ufficiale del festival www.nobordersmusicfestival.com sono inoltre consultabili tutte le informazioni sui pacchetti speciali che includono, oltre al biglietto per il concerto, il noleggio delle escursioni con le guide naturalistiche e il pernottamento in albergo.
Il No Borders Music Festival è organizzato dal Consorzio di Promozione Turistica del Tarvisiano, Sella Nevea e Passo Pramollo, in collaborazione Regione Friuli Venezia Giulia, PromoTurismoFVG, Fondazione Friuli, Crédit Agricole Friuladria, BIM, Comune di Tarvisio, Comune di Chiusaforte, Allianz Assicurazioni, Idroelettrica Valcanale, ProntoAuto e Mastertent.

Continua a leggere le notizie di Diario FVG e segui la nostra pagina Facebook

Clicca per commentare

You must be logged in to post a comment Login

Tu cosa ne pensi?

Pubblicità
Pubblicità

Facebook

Pubblicità