Seguici su

Eventi & Cultura

Al Festival di Majano balkan party con Goran Bregovic

Assieme alla sua fedele Wedding and Funeral Band, il musicista e compositore serbo scatenerà il pubblico dell’area concerti il prossimo 8 agosto

Avatar

Pubblicato

il

MAJANO – Il balkan party dell’estate del Nordest è al Festival di Majano. Dopo l’ufficializzazione del concerto del rapper Salmo, la 63° edizione del festival annuncia oggi la serata evento dedicata agli appassionati di musica balkan e non solo, che vedrà protagonista l’icona mondiale di questo genere musicale, Goran Bregovic. Assieme alla sua fedele Wedding and Funeral Band, il musicista e compositore serbo scatenerà il pubblico dell’area concerti del festival con il suo stile e energia unici, il prossimo 8 agosto 2023. Ad impreziosire l’evento ci sarà l’esibizione in apertura del fenomenale trombettista Eusebio Martinelli assieme alla Gipsy Orkestar, da anni fra i più importanti rappresentanti del balkan italiano. I biglietti per l’evento saranno in vendita sul circuito Ticketone dalle 12.00 di sabato 18 febbraio. Tutte le info su www.promajano.it e www.azalea.it .

Lo show che Goran Bregović porterà sul palco di Majano sarà un mix dei suoi storici successi e brani tratti dai suoi album più recenti, e non mancherà qualche anticipazione sul nuovo progetto che uscirà a breve. Uno spettacolo completo, pieno, forte e divertente che ancora una volta regalerà al pubblico italiano un’esperienza live carica di energia e dinamismo: un concerto tutto da vivere e ballare. Il musicista e compositore balcanico più celebre al mondo sarà affiancato dalla sua Wedding and Funeral Band – trombe, tromboni, grancassa, clarinetto, sassofono e voci bulgare – il cui virtuosismo ci ricorda che nei Balcani la musica è suonata in versione “turbo folk”. Compositore contemporaneo, musicista tradizionale o rock star, non ha dovuto scegliere – ha combinato tutto per inventare una musica che è allo stesso tempo universale e assolutamente sua. Bregovic porta in sé il melting pot che ha caratterizzato tutto il suo lavoro. Con la radici nei Balcani, di cui è originario, e la mente nel XXI secolo, le composizioni di Goran Bregovic mescolano le sonorità di una fanfara tzigana, le polifonie tradizionali bulgare, una chitarra elettrica e percussioni tradizionali con delle accentuazioni rock, dando vita ad una musica che ci sembra istintivamente di riconoscere e alla quale il nostro corpo difficilmente sa resistere. Tutto da ballare anche il nuovo progetto ideato e realizzato da Eusebio Martinelli, fra i più importanti trombettisti italiani che ha collaborato con Negramaro, Demo Morselli Big Band, Modena City Ramblers, Vinicio Capossela, e dalla “Gipsy Orkestar”, che presenteranno a Majano il nuovo album “Sbam!”, che segna la ripartenza del gruppo dopo gli anni della pandemia. Per Martinelli e la sua band, essere Gipsy prescinde dal genere musicale, significa tenere fede ad uno spirito di movimento, avventura ed emozione in ogni circostanza, anche durante i periodi bui. Il centro gravitazionale di questo progetto sono da sempre i concerti, l’energia del live, il contatto con le persone e l’annullamento di ogni barriera fra palcoscenico e pubblico.

Il 63° Festival di Majano è organizzato dalla Pro Majano, in collaborazione con Regione Friuli Venezia Giulia, PromoTurismoFVG, Comune di Majano, Associazione regionale tra le Pro Loco, Comunità Collinare del Friuli, Consorzio tra le Pro Loco della Comunità Collinare.

Continua a leggere le notizie di Diario FVG e segui la nostra pagina Facebook

Clicca per commentare

You must be logged in to post a comment Login

Tu cosa ne pensi?

Pubblicità
Pubblicità

Facebook

Pubblicità