Seguici su

Cronaca & Attualità

Contributi, progetti e bandi: tante le opportunità di finanziamento per l’impresa giovane

In Camera di Commercio Pn-Ud un approfondimento voluto dal Comitato giovani imprenditori Cciaa

Avatar

Pubblicato

il

UDINE – Nel 2022, tra la sede di Udine e quella di Pordenone e tra bandi camerali e regionali, la Camera di Commercio Pn-Ud ha concesso 652 domande di contributo e ne ha liquidate per un importo totale di oltre 13 milioni e mezzo di euro – di cui circa 1,3 milioni di fondi camerali e la restante parte regionale. Numeri che danno conto di un’importante parte dell’azione a favore della promozione e dello sviluppo delle attività più diverse delle imprese, che la Camera, con fondi propri che vanno ad aggiungersi all’importo messo a disposizione della Regione, gestisce e rinnova di anno in anno e che sono stati presentati stamattina (mercoledì 23 febbraio) all’incontro organizzato dal Comitato imprenditoria giovanile dell’ente camerale, che riunisce i rappresentanti e presidenti dei Gruppi giovanili di tutte le associazioni di categoria. «Un’occasione – ha sottolineato il presidente del Comitato camerale Luca Rossi – per approfondire strumenti e canali di finanziamento delle imprese, con particolare riguardo a quelle guidate da giovani, per aiutarli ad avere un quadro quanto più possibile completo delle opportunità di sviluppo che arrivano dalle istituzioni regionali, nazionali ed europee. Opportunità da saper cogliere perché possono essere di grande aiuto, anche e soprattutto per gli under 35 che decidono di mettersi in proprio e per cui può essere più difficoltoso trovare le risorse, per partire o per consolidare la propria attività».

E se la parte camerale è stata presentata dal segretario generale Maria Lucia Pilutti, con le conclusioni tratte dal presidente Giovanni Da Pozzo, per quanto riguarda i finanziamenti e i progetti europei sui cui le imprese – e in particolare quelle giovanili – possono puntare è intervenuto Flavio Burlizzi, direttore Unioncamere Europa di Bruxelles. Burlizzi ha introdotto i fondi diretti, cioè contributi sotto forma di sovvenzioni (grant) per progetti specifici collegati alle politiche dell’Ue, erogati a seguito di “inviti a presentare proposte” (call for proposals) e appalti (tender), per acquisto di beni, servizi o opere da parte delle istituzioni europee. erogati tramite bandi di gara. Ha quindi presentato i fondi a gestione condivisa, gestiti dagli Stati membri attraverso Pon (programmi operative nazionali) e Por (programmi operative regionali). Si è poi soffermato sulle linee d’intervento dei principali percorsi finanziati, partendo da Next Generation Eu, Pnrr, Horizon Europe, Erasmus+, Life e molti altri, per poi addentrarsi in un vero e proprio tutorial per spiegare in modo pratico e operativo come accedere a bandi, tender e finanziamenti europei. Valeria Centinaro di Promos Italia, da Milano, ha descritto un caso concreto di accesso ai fondi: le imprese giovanili possono partecipare al progetto “Erasmus for Young Enterpreneurs”, con scambi che possono essere organizzati su diversi Paesi extra Ue tra i quali Corea, Usa e Canada. È stato anche annunciato un percorso di assistenza alle imprese interessate ai tender Ue, oltre che all’accesso ai fondi descritti, che partirà a breve in Camera di Commercio assieme a Promos Italia. Omar Londero, responsabile dell’Ufficio di Udine di Promos Italia, ha infine introdotto le principali attività messe in campo dalla società intercamerale che aiuta le imprese nell’internazionalizzazione, innanzitutto tramite l’estesa rete Enterprise Europe Network-Een. Tutte opportunità fruibili direttamente dalla sede camerale di Udine o da remoto e sempre aggiornate su www.pnud.camcom.it oltre che su www.promositalia.camcom.it.

Continua a leggere le notizie di Diario FVG e segui la nostra pagina Facebook

Clicca per commentare

You must be logged in to post a comment Login

Tu cosa ne pensi?

Pubblicità
Pubblicità

Facebook

Pubblicità