Seguici su

Eventi & Cultura

Crazy Bob 2023, il trionfo del folle ingegno a Tarvisio

Successo di pubblico per la pazza corsa con i bob e slitte autocostruite. 7.500 persone si sono divertite nella due giorni di eventi. Trionfano ancora i The Wallaby di Cergneu di Nimis

Avatar

Pubblicato

il

TARVISIO – Dalla famiglia Addams a Scooby-Doo, da Dragonball agli eroi della Marvel e alla maxi ghianda dell’Era Glaciale, passando per un bruco snodabile, missili, suonatori messicani, arbre magique in salsa friulana, osterie sugli sci, griglie nei cofani di vetture rielaborate, rievocazioni romane. Si evolve di anno in anno la fantasia dei partecipanti alla Crazy Bob, la competizione goliardica tra bob e slitte autocostruite, la manifestazione più pazza dell’Inverno che celebra l’ingegno e lo spirito del sano divertimento, conclusasi ieri davanti a migliaia di persone, ben 7.500, sulle nevi delle piste Duca d’Aosta di Tarvisio. Una conclusione col botto per la stagione invernale del Friuli Venezia Giulia, baciata dal sole e dalla partecipazione del pubblico. 25 i team iscritti provenienti da tutto il Friuli Venezia Giulia, dal Veneto e dalla Slovenia per oltre un centinaio di partecipanti che si sono contesi il trofeo della Crazy Bob sulle piste del comprensorio tarvisiano, innevate perfettamente dai tecnici di Promoturismo Fvg. “Creatività, ingegno, sistemi frenanti, humor e affiatamento hanno rispettato le previsioni – ha spiegato Attilio Quaglia, tra gli storici organizzatori dell’evento, nato nel 2001 – ho visto grande partecipazione, impegno e ogni anno le squadre che partecipano mi sorprendono positivamente per la qualità e la maestria nella costruzione dei mezzi”.

Ancora una volta sono i “The Wallaby” di Cergneu di Nimis i vincitori della Crazy Bob 2023; hanno conquistato il trofeo della manifestazione – bissando i successi del 2022 e del 2018 – con il loro bob che ha ricreato “La Famiglia Addams” con tanto di Mano al seguito. Daniel Floreani, Loris e Patrik Orlando, Massimo Brazzalotto e Fabrizio Mattiuzza hanno conquistato i giudici per la bellezza e la funzionalità della loro creazione. Il premio della critica è stato vinto invece dagli Apericolosi del Belvedere di Buja che hanno portato in scena il carro dell’Era Glaciale. I più veloci invece sono stati invece il team Balo Crazy Crash di Tarcento, seguiti dai Blues Brothers di Gorizia e dai Lendar Boys, sempre di Tarcento. Il miglior tempo medio è stato messo a segno invece dal team sloveno della Pecora nera di Bovec mentre le più lente sono state le “Wonder Women” di Sauris.  I più simpatici, decretati dalla giuria, invece la squadra “Le ruie mate” di San Giovanni al Natisone”, infine per i più lontani premio anche per i Zo de retro Su de retro di Prosecco (Ts).

Grande riscontro pure nella giornata di sabato, con 400 persone che hanno preso parte alla seconda edizione della “Crazy Color Race”, una passeggiata “colorata” di circa 2 chilometri, con partenza sempre dall’area Duca d’Aosta e arrivo in centro in piazza Unità d’Italia a Tarvisio. Iniziativa dedicata alle famiglie e non solo con diversi momenti di animazione grazie alla collaborazione degli esercenti e commercianti tarvisiani. A collaborare per la perfetta riuscita dell’evento, sostenuto dalla Regione Friuli Venezia Giulia e dall’amministrazione comunale di Tarvisio, lo staff dei volontari della CrazyBob, i tecnici di Promoturismo Fvg, la Polizia Locale, i volontari di Protezione Civile e delle tante associazioni del territorio.

Clicca per commentare

You must be logged in to post a comment Login

Tu cosa ne pensi?