Seguici su

Cronaca & Attualità

Arrivano gli alpini in città: rogge tirate a lucido dal Consorzio di Bonifica

Il cronoprogramma contempla un secondo sfalcio di tutti i canali entro la fine di luglio

Avatar

Pubblicato

il

UDINE – Anche le belle rogge cittadine si “rifanno il trucco” per accogliere al meglio gli alpini a Udine in occasione della storica adunata del 13 maggio. Il Consorzio di Bonifica Pianura Friulana sta eseguendo lavori di sfalcio della rete di canali e rogge che attraversa la città, la cui prima tranche verrà conclusa entro l’11 maggio, prima dell’arrivo degli ospiti da tutta Italia.

I lavori rientrano nella  convenzione in essere tra il Consorzio e il Comune di Udine (rinnovata a gennaio di quest’anno con durata decennale), che prevede l’esecuzione annuale da parte  dell’ente consortile di  tre sfalci delle tratte delle rogge e dei canali di Udine. Il cronoprogramma contempla quindi un secondo sfalcio di tutti i canali entro la fine di luglio, mentre il terzo  si terrà in occasione della manifestazione settembrina del Friuli doc. “L’obiettivo è di garantire nell’arco di tutti i mesi estivi la pulizia delle sponde e lo sfalcio della vegetazione – spiega la presidente Rosanna Clocchiatti – per ragioni di decoro urbano, oltre che per motivi di natura igienico-sanitaria volti a prevenire la proliferazione di insetti e ratti”. Gli interventi, a cura della ditta Imer di Bulfone Remi S.r.l. che si è aggiudicata l’appalto, non comportano asciutte dei canali. L’importo delle manutenzioni (sfalci, espurgo di alcune tratte, sorveglianza e manutenzione delle tratte tombinate), è di 150 mila euro.

Le tratte interessate dalla manutenzione

  • Roggia di Palma da abitato di San Bernardo fino a Casali Caiselli;
  • Roggia di Udine da Via Cividina fino a Via Cormor;
  • Roiello di Pradamano dalla presa in Via Bariglaria fino a Via Dei Prati;
  • Canale Principale dal ponte autostradale di Via Sondrio fino a Via Castelfidardo;
  • Canale di San Gottardo da Via Sondrio a Via Delle Acque;
  • Canale di Castions da Via Castelfidardo fino a Via Cussignacco;
  • Canale di Trivignano da Via Castelfidardo fino a 250 m oltre la presa del Canale di Santa Maria;
  • Canale di Santa Maria dalla presa in Baldasseria bassa fino a Via Tissano.
Clicca per commentare

You must be logged in to post a comment Login

Tu cosa ne pensi?