Seguici su

Eventi & Cultura

Al Poeta: dentro una storia di concerti

In calendario D’Agaro, Etnoploc, Green Tea Infusion, Drom Pale Luna, il trio di Gabriele de Leporini e il nuovo progetto della superband Nomea

Avatar

Pubblicato

il

Non è estate senza i concerti dell’osteria Al Poeta! ©Al Poeta

SAN MARTINO DEL CARSO – Non è estate senza i concerti dell’osteria Al Poeta! Un posto fuori dal mondo – in senso figurato, ma fino a un certo punto – perché, citando un noto musicista assiduo frequentatore – sembra di entrare in una favola, in una cartolina, in un dipinto. Qui si danno appuntamento e musicale ed enogastronomico musicisti, artisti, appassionati, poeti, veri o aspiranti ed amici da tutta – ma veramente tutta – la regione per ascoltare musica di qualità e gustare i prodotti tipici del Carso. Dal jazz al blues, dalla bossa nova allo swing, dalle serate acustiche fino cantautorato, all’ombra del gelso centenario, davanti ad un piatto di gulash, di crudo locale, alle specialità di mare e per concludere con una leggera o quasi pasta crema carsolina, Al Poeta è ormai tradizionale meta di ristoro per i cinque sensi.

In sintesi l’agenda dei concerti: jazz anni ‘20 e ‘30 alternato a brani originali per il Gabriele de Leporini Trio, già finalista di Tomorrow’s jazz by Veneto Jazz il 10 giugno; con il chitarrista ci saranno Simone Lanzi al contrabbasso e Camilla Collet alla batteria. Sabato successivo (il 17) è il turno di un mostro sacro, affezionatissimo del luogo: Daniele D’Agaro. Per lui non servono molte parole per descrivere la sua interminabile carriera.

Sebastiano Crepaldi – flauto traverso, Pai Benni – bandolim e Nico 7 Cordas, ovviamente chitarra a sette corde, per un trio nuovo che propone musica brasiliana, chorinho e samba. Chá Maluco il nome della formazione che sta ad indicare una certa “pazzia” o spensieratezza, dal brasiliano. Serata acustica con venature bizzarre e sonorità che richiamano ad una eleganza stile Anni Quaranta. In calendario segnate 24 giugno.

E luglio si apre con la serata cantautoriale starring Matteo della Schiava, Chiara De Santi e Annalisa Ponton (1 luglio). Il 15 vede invece il ritorno di Stefano Bearzi che sabato scorso ha allietato il parterre con un repertorio tratto dall’epoca d’oro della bossa nova; preparatevi quindi alla serata dedicata a Nat King Cole. Per la fine del mese invece arrivano le sonorità tzigane, tanto care da queste parti: i Drom Pale Luma di Sergio Giangaspero e soci (22) e il duo Etnoploc di Ipavec e Puric (29).

Aprono agosto i Green Tea Infusion, giunti al loro secondo lavoro in studio e già in calendario della 33a edizione di Udin&jazz. Vi piacciono le sonorità di Yellowjackets, Azymuth, Spyro Gyra? Venite a sentirli sabato 5.

Nomea è una suite musicale, narra il disagio del vivere in un pianeta ancora troppo lontano dalla nostra comprensione, dove corpi umani popolati da multiple identità interiori si manifestano spesso vulnerabili, distratti, folli o rassegnati nel dono della vita. Un’orchestra insolita di nove elementi, quattro le cantanti, giocherà sulla contaminazione musicale tra jazz, folk, polifonie e indie evocando così atmosfere fiabesche e popolari su testi e melodie di Giorgia D’artizio cantastorie Ligure. Della superband che si esibirà il 19 agosto fanno parte Laura Giavon (voce), Daisy De Benedetti (voce), Caterina De Biaggio (voce), Marco D’orlando (batteria e percussioni), Alfredo Pittoni (chitarra), Clarissa Durizzotto (sax clarinetto), Mirko Cisilino (fisarmonica, tromba, trombone), Max Ravanello (trombone tuba).

Un’altro progetto a firma Durizzotto-Cisilino per chiudere la stagione, il 16 settembre. Con loro anche Enrico Giletti e Michele Cuzziol per il progetto Dematrimonio, quartetto che – ci tiene a specificarlo – non si identifica in un determinato genere musicale; il repertorio spazia dai brani Yè Yè degli anni ’60 fino a composizioni originali tendenzialmente più funky. Curiosità: il nome del gruppo nasce dal voler emulare un certo stile di musica “da banchetto” quando invece le intenzioni dei nostri tendono a liberarsi in altri pianeti! 

Per ulteriori info, calendario in fase di aggiornamento e prenotazioni: Al Poeta

Tel. 0481.99903

Daniele D’Agaro. Si esibirà dal vivo Al Poeta sabato 17 giugno (foto: Polinote)

Continua a leggere le notizie di Diario FVG e segui la nostra pagina Facebook

Clicca per commentare

You must be logged in to post a comment Login

Tu cosa ne pensi?

Pubblicità
Pubblicità

Facebook

Pubblicità