Seguici su

Eventi & cultura

Torna la Festa del Frico resiano a Oseacco

Il Comitato Pro Oseacco sta lavorando a pieno ritmo per organizzare al meglio l’evento, riportato in vita dopo otto anni nel fine settimana immediatamente dopo Ferragosto

Avatar

Pubblicato

il

RESIA – Una vetrina per tutto il fascino e la magia della Val Resia: questo sarà la Festa del Frico Resiano, la cui 24 esima edizione sarà ospitata da Oseacco di Resia da venerdì 18 a domenica 20 agosto. Il Comitato Pro Oseacco sta lavorando a pieno ritmo per organizzare al meglio l’evento, riportato in vita dopo otto anni di assenza nella sua tradizionale collocazione temporale, ovvero il fine settimana immediatamente dopo Ferragosto. Se a dominare la scena sarà ovviamente il Frico Resiano, un ruolo da protagonista sarà giocato anche dalle altre eccellenze locali, dalla polenta “bramata” ai succulenti piatti a base dell’Aglio di Resia, presidio Slow Food, come il sorbetto, o il dolce tipico Bujadnik, senza dimenticare gli articoli di artigianato. E che festa sarebbe senza musica e balli, che in questo caso saranno quelli della secolare cultura resiana. La tre giorni sarà corredata anche da tanti appuntamenti per i più piccoli e le famiglie, come spettacoli di giocoleria, oltre che per i giovani, con dj set. Particolarmente atteso è lo spettacolo pirotecnico, alla mezzanotte di sabato 19, a cura dello Stabilimento Pirotecnico Friul Veneto.

Peculiarità e prodotti tradizionali della cultura resiana saranno appunto gli ingredienti della kermesse, come racconta Antonio Di Lenardo, presidente del Comitato: “La 24esima edizione della Festa sarà l’occasione per presentare ricette che parlano di tradizione, storia e cultura e per presentare prodotti unici, come il sorbetto all’Aglio di Resia, l’arista con polenta “bramata” e la crema d’Aglio di Resia, oltre al Bujadnik, dolce secco della valle, un tempo cotto sotto la cenere dei focolari, avvolto nelle foglie di cavolo-verza. Il nostro Frico Resiano, cucinato con formaggio prodotto da latte vaccino e con l’aggiunta del formaggio stagionato, sarà rigorosamente accompagnato dalla polenta “bramata”, preparata sul momento così come si fa nelle case resiane, usando un tipo di mais macinato a grana grossa che conferisce una consistenza più densa e corposa”. Ulteriore motivo di orgoglio è il grande coinvolgimento di tante persone, associazioni e realtà private nell’organizzazione della manifestazione: “Contribuiranno a rendere possibile l’evento più di 70 volontari, tutti di origine resiana. Alcuni, che abitano lontano, si sono presi ferie per partecipare e rientreranno per l’occasione nelle case dei propri genitori. Una squadra affiatata, desiderosa di dare il proprio fattivo contributo per questo evento, unico per la sua autenticità”.

Cuore della festa sarà l’Area Festeggiamenti del Piazzale Dul: chioschi e pesca di beneficenza apriranno alle 15 venerdì 18 e alle 10 sabato 19 e domenica 20 L’evento sarà l’occasione anche per scoprire le tante peculiarità della Val Resia:  alle 20 di venerdì 18 e alle 18.30 di sabato 19 le tradizionali cïtira e bünkulasuoneranno in mano ai giovani, alle 9.30 di sabato 19 ci sarà un’escursione a cura del Parco naturale delle Prealpi Giulia, dalle 12.30 di domenica 20 si potranno vedere all’opera gli arrotini resiani, con la possibilità di cimentarsi poi nella loro arte. Domenica 20 alle 10 aprirà il mercatino dell’artigianato resiano, occasione per acquistare prodotti di esclusiva produzione e creazione resiana, oltre ai prodotti Terre FVG e all’aglio di Resia dell’azienda agricola biologica “La Resiana”. Sempre domenica, il Gruppo Folkloristico Val Resia, il più antico d’Europa, alle 20.30 si esibirà e alle 21.30 inviterà tutti in pista con la cïtira. Per i più piccoli, la “Bottega dei sogni” metterà in scena vari momenti di intrattenimento: alle 19 di venerdì spettacolo di giocoleria e ruota cyr, alle 10.30 di sabato 19 le bolle di sapone “d’aria, d’acqua e di fuoco”, domenica 20 alle 10.30 i trampolieri. Come gran finale, domenica sera alle 22.30 ci sarà l’estrazione della Tombolissima.
Per la 24esima Festa del Frico Resiano il Comitato Pro Oseacco può contare sulla collaborazione del gruppo folkloristico Val Resia, C.A.M.A.-Comitato Associativo Monumento all’Arrotino, parrocchia dei SS. Vito, Modesto e Crescenzia Martiri, il gruppo di volontari “Io amo Resia con i fatti”, sul patrocinio di Comune di Resia, Ecomuseo Val Resia, Parco naturale delle Prealpi Giulie, Io Sono FVG e Terre del Friuli Venezia Giulia e le sponsorizzazioni di Eurolls S.p.A., Casale S.r.l., B.F.T. Burzoni S.r.l. e The Castle Service srl.

Clicca per commentare

You must be logged in to post a comment Login

Tu cosa ne pensi?