Seguici su

Economia

L’assessore Bini: “A inizio 2024 bando da 14,4 milioni per l’innovazione delle imprese”

Le domande potranno essere presentate dalle 10 del 10 gennaio 2024 alle 16 del 29 febbraio 2024 e i progetti potranno avere una durata massima di 18 mesi, prorogabile di ulteriori 6 mesi

Avatar

Pubblicato

il

FVG – “Il 2024 prenderà il via con l’apertura di un bando del valore di 14,4 milioni di euro volto a favorire l’innovazione delle imprese della nostra regione non solo sotto il profilo tecnologico ma anche per quanto riguarda l’organizzazione e i processi produttivi. Si tratta di un’iniziativa che si inserisce nell’ampio quadro di azioni a supporto delle aziende del Friuli Venezia Giulia per rafforzare e sostenere la competitività del tessuto produttivo regionale. Per l’assegnazione del contributo è prevista una procedura valutativa a sportello e le domande d’adesione potranno essere presentate tra il 10 gennaio e il 29 febbraio del prossimo anno”. Lo ha dichiarato l’assessore regionale alle Attività produttive e turismo Sergio Emidio Bini dopo l’approvazione da parte della Giunta del Bando finalizzato a incentivare le imprese per attività di innovazione di processo e dell’organizzazione nell’ambito del Programma regionale Fesr 2021-27, evidenziando che “i beneficiari sono le imprese del settore manifatturiero e terziario che realizzano progetti di innovazione di processo e dell’organizzazione specificatamente attinenti e rivolti ad almeno una delle aree di specializzazione e coerenti con le traiettorie di sviluppo della Strategia per la specializzazione intelligente della Regione 2021-27”.

I progetti possono essere realizzati in forma autonoma da parte di una singola Pmi o in forma di progetto congiunto, realizzato in collaborazione tra imprese, indipendenti tra loro e che operano in collaborazione effettiva, nell’ambito del quale ciascun partner realizza il proprio “intervento” e non sostiene singolarmente oltre il 70% e meno del 10% della spesa complessiva ammissibile del progetto e le Pmi sostengono almeno il 30%. I progetti presentati da grandi imprese sono ammissibili esclusivamente se realizzati in forma congiunta.
Nello specifico sono ammissibili spese per: personale, consulenze qualificate, prestazioni e servizi, strumenti/attrezzature e beni immateriali per il periodo di utilizzo nell’ambito del progetto, materiali, spese generali. Il tutto con un limite minimo di spesa ammissibile per singola impresa di 30.000 euro e un limite massimo di contributo concedibile a ciascuna impresa di 750.000 euro.

L’intensità di aiuto applicabile alle spese ammissibili è del 45 percento per le Pmi; del 50 percento nel caso della Pmi in collaborazione con altre imprese e del 15 percento per le grandi imprese in collaborazione con altre imprese.
Le domande potranno essere presentate dalle 10 del 10 gennaio 2024 alle 16 del 29 febbraio 2024 e i progetti potranno avere una durata massima di 18 mesi, prorogabile di ulteriori 6 mesi.

Clicca per commentare

You must be logged in to post a comment Login

Tu cosa ne pensi?