Seguici su

Cronaca & Attualità

Frasi razziste a Maignan, l’Udinese ricorre contro la squalifica del campo

Il club ha deciso di presentare reclamo a tutela propria e dei propri veri tifosi 

Avatar

Pubblicato

il

UDINE – Udinese Calcio, dopo un’accurata analisi degli atti ricevuti in giornata, ha deciso di presentare reclamo alla Corte Sportiva d’Appello Nazionale FIGC contro la decisione del Giudice Sportivo della Lega Serie A di sanzionare il club con una gara interna da disputarsi a porte chiuse in seguito agli episodi verificatisi nel corso della partita contro il Milan.

“Abbiamo riflettuto a lungo nella giornata di oggi sul presentare reclamo o meno – spiega il direttore generale Franco Collavino – Dopo una lettura scrupolosa degli atti, però, abbiamo maturato la consapevolezza di dover procedere in tal senso per salvaguardare la reputazione del nostro club, storicamente multietnico, e l’impegno dimostrato nel perseguire i colpevoli e contro le discriminazioni. Al tempo stesso, vogliamo tutelare anche la nostra gente, tradizionalmente corretta, ingiustamente pregiudicata da un provvedimento che colpisce l’intera tifoseria a fronte di inqualificabili comportamenti di pochi”.

“Udinese Calcio, da anni, crede nel tifo sano e, come club – chiude Collavano – abbiamo investito per primi nella sperimentazione di tecnologie per il riconoscimento facciale, testate al Bluenergy Stadium in occasione della finale degli Europei Under 21 2019, che aiuterebbero i veri tifosi a non essere lesi da condotte individuali illecite”.

Clicca per commentare

You must be logged in to post a comment Login

Tu cosa ne pensi?

In primo piano