Seguici su

Eventi & cultura

Nuova data per Paolo Nutini: il 24 giugno sarà all’Arena Alpe Adria di Lignano Sabbiadoro

Lo scozzese è una delle voci più riconoscibili in tutto il panorama musicale internazionale

Avatar

Pubblicato

il

LIGNANO SABBIADORO – Con 8 milioni di album venduti nel mondo e ben 18 certificazioni platino nella sola UK, Paolo Nutini è una delle voci più riconoscibili in tutto il panorama musicale. Il cantante scozzese, di origini italiane, annuncia oggi un nuovo appuntamento, l’unico nell’intero Nordest Italia, che lo vedrà protagonista il prossimo 24 giugno della rassegna “Nottinarena 2024”, all’Arena Alpe Adria di Lignano Sabbiadoro, organizzata da Fvg Music Live e VignaPR, in collaborazione con il Comune di Lignano Sabbiadoro e PromoTurismo Fvg. I biglietti per il concerto saranno in vendita dalle ore 12 di sabato 27 gennaio online su Ticketone.it, Ticketmaster.it e nei punti vendita autorizzati.
Negli ultimi sei anni, Paolo Nutini ha imparato a raccontare la sua musica. Dopo il tour di Caustic Love del 2014, il suo secondo album finito al numero 1 nel Regno Unito e il suo più grande successo di gradimento negli Stati Uniti, Paolo ha scoperto, nell’intervallo tra la fine dei suoi vent’anni e l’inizio dei trenta, di aver messo insieme un vocabolario musicale che non aveva ancora usato in modo appropriato nel suo lavoro fino a quel momento.

Quello che Paolo ha ottenuto fino ad oggi ribadisce il suo status di una delle più grandi storie di successo della musica britannica. Tre dei suoi quattro album, “Sunny Side Up”, “Caustic Love” e l’ultimo “Last Night In The Bittersweet” hanno raggiunto la posizione #1 nella classifica degli album in UK, ha totalizzato 8 milioni di album venduti in tutto il mondo, 8 milioni di singoli venduti in UK e 1,5 miliardi di stream globali. Il vincitore dell’Ivor Novello e più volte candidato ai BRIT Award ha inoltre collezionato ben 18 certificazioni Platino nella sola UK. Paolo si è esibito da headliner sul palco di importantissimi festival incluso l’Other Stage del Glastonbury e al Benicàssim oltre a grandi show nelle arene come l’O2 di Londra e l’OVO Hydro di Glasgow.
Last Night In The Bittersweet è un album di esperienze rielaborate e iconografie rinnovate, in cui i colori sgargianti di un’insegna al neon di un motel o uno spezzone di dialogo di un film possono avere lo stesso significato di un’accorata supplica o di uno straziante addio. Combina canzoni rock motorizzate in stile Can con mini-epiche squillanti e tagli autonomi, guidati da ganci, meglio descritti con etichette pesanti come Motown o Stiff o Sun.
Si veda lo skronk dell’organo di Steve Nieve su Petrified in Love, o gli strati e gli strati di suono che rimbalzano sul nucleo propulsivo di Lose It, guidato dall’utensile di scrittura scelto da Paolo, il basso, prima di esplodere in vita allo scoccare dei tre minuti, come se Tina Turner prendesse il drumming ininterrotto di Jaki Liebezeit come un invito ad andare fino in fondo.
Poi ci sono sequenze come Through The Echoes, forse la canzone più bella e toccante del catalogo di Paolo Nutini: ci sono macchie di Sam Cooke qui, ma non è una sorta di presa calcolata sulla permanenza di quei suoni. “Ti amo, come una canzone”, canta durante Everywhere, ed è la verità, per quanto possa dirla chiaramente.

I biglietti saranno disponibili in anteprima per gli utenti My Live Nation dalle ore 12.00 di venerdì 26 gennaio e per accedere alla presale basterà registrarsi gratuitamente su www.livenation.it.
La vendita generale dei biglietti sarà aperta a partire dalle ore 12.00 di sabato 27 gennaio su Ticketone.it, Ticketmaster.it e nei punti vendita autorizzati.

Clicca per commentare

You must be logged in to post a comment Login

Tu cosa ne pensi?