Seguici su

Cronaca

Insediata la Paritetica Stato-Regione Fvg: a guidarla sarà Elena D’Orlando

Tra i suoi componenti c’è Spitaleri (Pd) che critica il disegno di voler riesumare le Province

Avatar

Pubblicato

il

FVG – “Oggi, la sfida per la Commissione Paritetica Stato-Regione è di poter essere veramente uno strumento per una nuova stagione della specialità e dell’autonomia regionale. Uno strumento che vedremo se la Giunta e il Consiglio regionale vorranno utilizzare, anziché nascondersi in vecchi arnesi come le province elettive, che non hanno nessun progetto, se non posti e costi di burocrazia”. Lo afferma Salvatore Spitaleri (Pd), a Roma a margine della riunione della Commissione paritetica per l’attuazione dello statuto del Friuli Venezia Giulia che ha eletto presidente Elena D’Orlando, alla presenza del Ministro per gli Affari Regionali e le Autonomie Roberto Calderoli.
Esprimendo “apprezzamento per la competenza e l’equilibrio della professoressa D’Orlando”, Spitaleri evidenzia che “alla Paritetica può essere affidato il compito di rileggere lo Statuto di autonomia e cogliere le nuove proiezioni rispetto alla costituzione di una regione europea, rispetto ad un più efficiente sistema di utilizzo delle risorse che vengono dalle tasse dei cittadini della nostra regione, rispetto ad alcune funzioni in tema ambientale, infrastrutturale e sociale che diano veramente corpo a quella transizione ambientale e socio-economica di una piccola regione di confine”.
“Dal piano europeo delle relazioni tra attuazione dell’autonomia e piena concretizzazione dell’Euroregione ‘Senza confini’ – osserva Spitaleri – alle piccole e grandi sfide nei confronti delle rigidità del Governo centrale, dal trasferimento di beni demaniali come lo storico Museo militare di Palmanova, o l’area di Barcola di Trieste, fino alla terrazza a mare di Lignano Sabbiadoro”.
Clicca per commentare

You must be logged in to post a comment Login

Tu cosa ne pensi?