Seguici su

Regione FVG

Sanità, Conferenza delle Regioni per ridurre le liste d’attesa

A Villa Manin di Codroipo, la Commissione Salute delle Regioni ha discusso su liste d’attesa e Intelligenza Artificiale in sanità. La riunione ha preceduto il congresso “Laboratorio Sanità 2030”, concentrato sull’innovazione tecnologica in ambito sanitario

Avatar

Pubblicato

il

L'assessore Riccardi (a destra nella foto) nel corso dei lavori della Commissione - Sanità, Conferenza delle Regioni per ridurre le liste d'attesa
L'assessore Riccardi (a destra nella foto) nel corso dei lavori della Commissione

La riunione di ieri 26 giugno della Commissione Salute della Conferenza delle Regioni a Villa Manin di Codroipo ha messo in luce questioni cruciali per il sistema sanitario italiano. Tra gli argomenti trattati, la riduzione delle liste d’attesa in sanità e l’applicazione dell’Intelligenza Artificiale (IA) nelle strutture sanitarie hanno dominato il dibattito. L’incontro ha visto la partecipazione di rappresentanti regionali e nazionali, con interventi di rilievo da parte dell’assessore regionale alla Salute, Riccardo Riccardi.

Le liste d’attesa, un problema da affrontare

Il tema delle liste d’attesa è uno dei nodi cruciali del sistema sanitario italiano. Durante la riunione, l’assessore regionale alla Salute e politiche sociali Riccardo Riccardi ha sottolineato come le Regioni stiano interagendo con il Governo per modificare alcuni aspetti del recente decreto che mira alla loro riduzione.

“La responsabilità di vigilanza e sanzione”, ha dichiarato Riccardi, “dovrebbe rimanere nelle mani delle Regioni e non essere trasferita al Ministero della Salute”. Questa posizione riflette la volontà delle Regioni di mantenere una gestione autonoma e più vicina ai cittadini.

Il riparto dei fondi nazionali per la salute

Un altro tema discusso durante l’incontro è stato il riparto dei fondi nazionali per la salute per il 2024. La Regione Friuli-Venezia Giulia, grazie alla sua autonomia, è esclusa da questo riparto, ma la discussione ha messo in evidenza l’importanza di una distribuzione equa e funzionale delle risorse per garantire un sistema sanitario efficiente e accessibile a tutti.

Il congresso “Laboratorio Sanità 2030”

La riunione della Commissione Salute è stata il preludio a un importante congresso di due giorni intitolato Laboratorio Sanità 2030: l’Intelligenza Artificiale in Sanità tra Etica e Applicazioni, in programma oggi, 27 giugno, e domani. Questo evento, organizzato dal “Laboratorio Sanità 2030 Fvg”, Regione Fvg e Agenas, promette di essere una piattaforma di confronto e innovazione.

Il congresso vedrà la partecipazione di esperti e player internazionali nel campo dell’Intelligenza Artificiale e del suo utilizzo in ambito sanitario. “Sarà un’occasione importante di dibattiti e confronti”, ha dichiarato Riccardi, “sulle applicazioni e ricadute delle nuove tecnologie in ambito sanitario”. L’obiettivo è esplorare come l’IA possa migliorare la diagnostica, la gestione delle risorse e l’assistenza ai pazienti, portando a un sistema sanitario più efficiente e reattivo.

Continua a leggere le notizie di Diario FVG e segui la nostra pagina Facebook

Clicca per commentare

You must be logged in to post a comment Login

Tu cosa ne pensi?

Pubblicità
Pubblicità

Facebook

Pubblicità