Seguici su

Regione FVG

Educazione alla salute nelle scuole, il nuovo progetto della Giunta Regionale

Approvato dalla Giunta del Friuli-Venezia Giulia il progetto “Giornate informative sulla salute, la prevenzione e il gesto del dono a scuola”. Coinvolti studenti, docenti e famiglie per promuovere comportamenti salutari e scelte consapevoli

Avatar

Pubblicato

il

Educazione alla salute nelle Scuole, il nuovo progetto della Giunta Regionale
Educazione alla salute (© Depositphotos)

La Giunta Regionale del Friuli-Venezia Giulia ha approvato un nuovo progetto educativo volto a promuovere la salute nelle scuole. Questo programma, denominato “Giornate informative sulla salute, la prevenzione e il gesto del dono a scuola”, mira a sensibilizzare gli studenti su temi cruciali come la prevenzione degli incidenti stradali e l’uso di sostanze, oltre alla donazione di organi, sangue e cellule staminali.

Un’iniziativa congiunta

Riccardo Riccardi, assessore regionale alla Salute, e Alessia Rosolen, assessore regionale alla Formazione, Istruzione e Famiglia, hanno presentato con entusiasmo il progetto. Essi hanno evidenziato l’importanza di utilizzare le aule scolastiche come ambienti privilegiati per promuovere comportamenti salutari e scelte consapevoli tra gli studenti. “Con questo progetto intendiamo promuovere ulteriormente questo fondamentale valore in classe”, hanno dichiarato.

Obiettivi del progetto

L’iniziativa mira a integrare la promozione della salute nella programmazione didattica, coinvolgendo professionisti del settore e valorizzando i percorsi regionali validati dal programma “Scuole che promuovono salute”. L’obiettivo finale è che tali azioni diventino strutturali e raggiungano progressivamente tutti gli studenti delle scuole secondarie di secondo grado del Friuli-Venezia Giulia.

Tematiche prioritarie

Per l’anno scolastico 2024-2025, il progetto si concentrerà su tre tematiche principali:

  1. Prevenzione degli incidenti stradali e l’uso di sostanze: rivolta alle classi terze delle scuole secondarie di secondo grado;
  2. Donazione degli organi: destinata alle classi quarte delle scuole secondarie di secondo grado;
  3. Donazione del sangue e delle cellule staminali: rivolta alle classi quarte e quinte delle scuole secondarie di secondo grado.

Coinvolgimento dei professionisti

Ai professionisti della salute e alle associazioni di riferimento sarà chiesto di preparare schede informative specifiche per ogni tematica. Questi documenti serviranno a facilitare lo studio e il confronto in classe, con il supporto di un docente-referente. Gli alunni, i docenti e anche i genitori, quando coinvolti, saranno i destinatari di queste informazioni.

Continua a leggere le notizie di Diario FVG e segui la nostra pagina Facebook

Clicca per commentare

You must be logged in to post a comment Login

Tu cosa ne pensi?

Pubblicità
Pubblicità

Facebook

Pubblicità