Seguici su

Basket

Con la vittoria su Torino, l’OWW regala ai propri tifosi il primato in classifica

L’Apu Old Wild West Udine conclude il 2021 regolando la Reale Mutua Torino per 82 a 62 tra le mura di un Carnera addobbato a festa

Pubblicato

il

Palla a due tra Udine e Torino

UDINE – L’Apu Old Wild West Udine conclude il 2021 regolando la Reale Mutua Torino per 82 a 62 tra le mura di un Carnera addobbato a festa. La vittoria con i piemontesi fa chiudere il girone d’andata con il primo posto in classifica per i friulani alla pari con Cantù, quest’ultima in vantaggio solamente per gli scontri diretti.

Nonostante il netto divario finale tra le squadre possa fare presumere il contrario, la partita è stata combattuta per tutti e quaranta i minuti. L’Apu è scesa sul parquet mancante, oltre che del lungodegente Antonutti, anche di Giuri, fermato dopo un tampone positivo proprio il giorno stesso dell’incontro, ma recuperava Ebeling, assente nel precedente incontro con Trapani.

Nonostante le assenze, l’OWW ha comandato da subito l’incontro portandosi sul 7 a 0 con in luce uno strepitoso Cappelletti, voglioso di fare bella figura davanti alla sua ex squadra. Già nella seconda frazione di gioco, i padroni di casa sono riusciti a raggiungere il maggiore vantaggio dell’incontro (44-18), contando su una difesa difficilmente perforabile, ormai vero marchio di fabbrica di questa squadra, su un Pellegrino versione “deluxe” (14 punti e 10 rimbalzi), oltre che sulle prodezze tecniche di Cappelletti e Lacey in attacco.

Nessuno scampo ha avuto Torino nel prosieguo del match, nonostante che gli uomini allenati da coach Casalone non abbiamo mai mollato, cercando di ridurre il divario soprattutto con i punti di un preciso Davis. I canestri, alcuni dei quali di pregevolissima fattura, di Cappelletti hanno, però, mantenuto saldo il netto vantaggio a favore dei friulani, fissato a 20 punti con una tripla allo scadere di Lacey.

Così il coach bianconero Boniciolli ha riassunto le sue sensazioni dopo l’ultimo match del 2021: “E’ stato un anno che ci ha visto perdere due finali e che concludiamo al primo posto in classifica insieme a Cantù. Con Torino è stata una partita strana a causa del caso di Covid che ha colpito all’ultimo momento Marco Giuri e che ci ha un tolto un po’ di attenzione sulla partita. Senza Giuri, senza Antonutti e con Walters ancora una volta frenato dalle sue polemiche, abbiamo battuto di 20 punti una squadra forte come Torino, facendole segnare solamente 62 punti. Sono contento per Ebeling e per Esposito che ci hanno dato una bella mano. Abbiamo giocato contro un avversario che non ha mai mollato e che ha tirato 26 tiri liberi contro i nostri 10. Bisogna, però, imparare a giocare bene anche quando non si condivide l’operato degli arbitri, senza “avvilupparsi” in polemiche che non servono a nulla”.

APU OLD WILD WEST UDINE – REALE MUTUA TORINO 82-62 (23-12, 52-32, 68-50)

APU OLD WILD WEST UDINE: Cappelletti 14 punti, Walters 4, Mussini 12, Pieri, Esposito 5, Nobile 5, Pellegrino 14, Italiano 3, Azzano, Lacey 20, Ebeling 4. All. Matteo Boniciolli.

REALE MUTUA TORINO: Alibegovic 5 punti, Pagani 9, Oboe ne, Landi 5, Toscano 6, De Vico 3, Scott 11, Raviola ne, Davis 21, Zugno 2. All. Edoardo Casalone.

Clicca per commentare

You must be logged in to post a comment Login

Tu cosa ne pensi?