Seguici su

Gorizia

Maturità, un ritorno alla normalità per la prima prova. Poche le assenze per Covid

In totale, sono 8.914 i maturandi in Friuli Venezia Giulia, 247 le commissioni

Pubblicato

il

La prova scritta di oggi segna “un po’ un rientro alla normalità” dopo due anni di esami di Stato svolti esclusivamente in forma orale a causa della pandemia. “Le assenze per Covid degli studenti in Friuli Venezia Giulia sono poche e a macchia di leopardo. Ma il contagio era stato messo in conto e le scuole sono pronte a far fronte” anche a questo aspetto.

Mentre i maturandi stanno ultimando la prima prova scritta nelle loro scuole, la presidente regionale dell’Associazione nazionale presidi, Teresa Tassan Viol, fa un primo bilancio dell’avvio della maturità 2022. In totale, sono 8.914 i maturandi in Friuli Venezia Giulia, 247 le commissioni.

“Le tracce uscite oggi per la prova di italiano – osserva Tassan Viol – offrono un’ampia opportunità ai ragazzi di esprimersi e di dimostrare il livello di maturità e capacità critica. Ce n’è per tutti i gusti e ciascuno avrà trovato quella più adatta alle proprie attitudini. La preoccupazione più grossa in questi giorni era quella legata all’aumento dei contagi. In alcune commissioni si registra qualche assenza di studenti dovuta al Covid; per loro l’esame sarà recuperato nelle prove suppletive”.

Ma bisogna tenere alta la guardia. “Il consiglio che diamo agli studenti – conclude – è di mantenere qualche presidio sanitario che li tuteli dal contagio: i ragazzi sono stati molto diligenti durante tutto l’anno e immagino che lo siano anche di più in questa situazione. Oggi non bisogna deflettere sulle precauzioni sanitarie, ma resistere”.