Seguici su

Basket

L’OWW Udine apre la campagna abbonamenti con voglia di rivincita

Pubblicato

il

APU: presentata la campagna abbonamenti

UDINE – Nel quartiere generale dell’APU, presso la sede dell’Al.Pe. Invest di Tavagnacco, si è svolta la presentazione della campagna abbonamenti per l’annata 2022-23 dell’Old Wild West Udine.

L’immagine dell’Angelo del castello di Udine che campeggia sopra la scritta “I want you” è il logo scelto dalla società del presidente Pedone per la chiamata a raccolta del popolo udinese e friulano attorno alla squadra che è reduce dalla vittoria della Coppa Italia di Lega e da due finali promozione. Tutte le informazioni sulla sottoscrizione delle tessere, che è aperta sia per i vecchi sia per i nuovi abbonati già da lunedì 25 luglio, possono essere reperite sul sito internet dell’APU https://www.apudine.it/. I prezzi rimangono popolari con costi che vanno, per gli abbonamenti interi, dai 160 euro (130 per i rinnovi) delle curve ai 400 euro (350 euro per i rinnovi) del parterre oro. Sono previste riduzioni per diverse categorie, quali quelle degli atleti delle giovanili Apu Young Stars e Libertas Basket School, degli universitari e degli abbonati all’Udinese Calcio, oltre ai minori di 12 anni per i soli posti in curva.

L’occasione del lancio della campagna abbonamenti è stata anche l’occasione per incontrare il presidente dell’APU Pedone, il capo-allenatore Boniciolli e capitan Antonutti e parlare della squadra che si sta formando e delle aspettative per la nuova stagione.

Il presidente Pedone, da primo tifoso, si è augurato “di migliorare anche quest’anno, anche se, dopo la scorsa stagione, non sarà facile perché ciò significa passare dal “benissimo” al “perfetto”. Per questo abbiamo allestito un buon roster, che dovrebbe avere messo a posto alcune delle debolezze dell’anno scorso, anche se è sempre antipatico mettersi a fare confronti. Quello che è certo, è che si vuole convertire l’arrabbiatura per il finale della scorsa stagione in energia positiva da mettere sul parquet. Il secondo americano? L’identikit è quello di una guardia di altezza superiore al l’1.95, che sappia attaccare bene il ferro. Non abbiamo fretta di concludere sia perché cerchiamo uno che si inserisca perfettamente nel nostro ambiente, sia perché volevamo prima aspettare il termine delle Summer League per avere a disposizione più scelte”.

Coach Boniciolli reca ancora in sé i segni della delusione per la finale persa della scorsa stagione, ma anch’egli si è dimostrato fiducioso per la stagione alle porte: “Se devo pensare a qualcosa che l’hanno scorso non abbiamo fatto e che dovremmo fare quest’anno è un pellegrinaggio per scongiurare gli infortuni che abbiamo patito nel finale della scorsa stagione. In gara-1 contro San Severo abbiamo avuto quattro giocatori infortunati: Lacey, Mussini, Esposito e Italiano. Quest’anno spero che avremo maggior fortuna. La formazione di quest’anno è sulla carta la migliore che alleno in questi tre anni a Udine, adesso dovremo prepararci in modo che tutti facciano quello sforzo in più per difendere meglio e per passarsi meglio la palla, diventando una squadra. Il nostro collante deve essere quello dell’idea di vincere insieme”.

Chiusura con capitan Antonutti il quale si è soffermato sull’animo friulano della squadra: “Credo che sia un unicum quello di avere così tanti elementi della nostra squadra che sono cresciuti in questo territorio. Questo porterà i giocatori ad avere un senso di appartenenza molto forte, osservo che anche i nuovi arrivati non vedono Udine come una tappa di passaggio, ma come un posto dove dare qualcosa di più per fare qualcosa di importante nella loro terra”.