Seguici su

Cronaca

L’Università inaugura il suo 45esimo anno con il ministro Bernini

Cerimonia lunedì 30 gennaio 2023, alle 11, nell’auditorium della nuova biblioteca del polo scientifico e tecnologico

Pubblicato

il

UDINE – Il 45° anno accademico 2022-2023 dell’Università di Udine sarà inaugurato lunedì 30 gennaio alla presenza del ministro dell’università e della ricerca, Anna Maria Bernini. La cerimonia si terrà, con inizio alle 11, nell’auditorium della nuova biblioteca del polo scientifico e tecnologico (polo dei Rizzi, via delle Scienze). L’evento sarà trasmesso in diretta streaming all’indirizzo www.uniud.it/streaming. ll programma prevede, dopo l’ingresso del corteo accademico, l’introduzione musicale a cura dell’Orchestra dell’Università di Udine (eseguiranno, di Arcangelo Corelli, il Largo del Concerto grosso in Re maggiore, opera 6, numero 1). Aprirà gli interventi la relazione del rettore Roberto Pinton.  A seguire i rappresentanti degli studenti, Francesca Corte, presidente del Consiglio degli studenti, e del personale tecnico amministrativo, Lionello Fabris, componente del Senato accademico.  I saluti istituzionali saranno portati dal sindaco di Udine, Pietro Fontanini, e dal presidente della Regione Friuli Venezia Giulia, Massimiliano Fedriga.  Prenderà poi la parola il ministro dell’università e della ricerca Anna Maria Bernini. 

La cerimonia proseguirà con la lectio magistralis pronunciata dal professor Enrico Giovannini, ordinario di statistica economica dell’Università di Roma “Tor Vergata”, già ministro delle infrastrutture e della mobilità sostenibile. Giovannini dedicherà la sua lezione a “Le politiche per lo sviluppo sostenibile dopo la modifica ai principi fondamentali della Costituzione”.
La prolusione sarà tenuta dal professor Daniele Morandi Bonacossi, ordinario di archeologia e storia dell’arte del Vicino Oriente antico del Dipartimento di studi umanistici e del patrimonio culturale dell’Ateneo friulano. L’intervento di Bonacossi è intitolato “La distruzione della memoria in Iraq e Siria. Il ruolo dell’Università di Udine nella protezione del patrimonio culturale dell’antica Mesopotamia”.  Il tradizionale canto del Gaudeamus, eseguito dall’Orchestra e dal Coro dell’Ateneo, concluderà la cerimonia. 

Clicca per commentare

You must be logged in to post a comment Login

Tu cosa ne pensi?