Seguici su

Basket

Spettacolo al Carnera: il finale incandescente premia l’APU

Lorenzo Pegoraro

Pubblicato

il

I bianconeri festeggiano alla fine del match

UDINE – E’ l’Old Wild West Udine a proseguire l’avventura nei play-off dove, in semifinale, affronterà l’Unieuro Forlì.  In gara-5, i bianconeri sono riusciti ad avere ragione della Gesteco Cividale per 86 a 84 dopo un’altra partita avvincente, spettacolare ed in bilico fino alla fine che più fino alla fine non si può.

Sul punteggio di 84 pari, dopo un time-out chiamato da Finetti a 20” dal termine, Monaldi ha portato la palla fino nella metà campa avversaria, ha “scartato” prima Rota e poi Dell’Agnello e, appena dentro l’area, ha bucato la retina portando avanti i padroni di casa. Gli ospiti, con un solo secondo da giocare, dopo un time-out chiamato da Pillastrini, premiato quest’anno come il miglior allenatore della serie A2, hanno sfiorato il colpaccio con un tiro in avvitamento da tre punti di Redivo che si è spento sul secondo ferro.

La vittoria dell’APU è comunque stata legittima, giunta dopo essere stata avanti nel punteggio per oltre 26′ di gioco con picchi di oltre 10 punti di vantaggio tra metà primo quarto ed inizio secondo. L’uscita momentanea per infortunio di Briscoe (rottura del setto nasale) dopo un colpo ricevuto dal cividalese Rota e l’accensione delle polveri da parte dell’argentino Redivo hanno però successivamente riportato il match sui binari di un sostanziale equilibrio fino alle ultime azioni dell’incontro.

Per la Gesteco, come detto, partita sensazionale della guardia Redivo sul quale la pur attenta marcatura udinese (Nobile è uscito per crampi proprio dopo l’ennesimo inseguimento dell’argentino) non è riuscita a fermare l’incredibile vena realizzativa che ha prodotto 35 punti con 8/17 da tre punti. Veramente da stropicciarsi gli occhi!

Nell’Old Wild West, normalmente tacciata di avere più gioco dei singoli che di collettivo, ci sono stati diversi giocatori ad avere avuto una buona produzione offensiva, come testimoniato dai quattro in doppia cifra. Da segnalare in particolare la prova convincente di Briscoe, immarcabile soprattutto nel terzo quarto (19 punti e 5 assist) e il percorso netto al tiro di Esposito (15 punti, con 5/5 dal campo). Anche se, come detto, il canestro vincente e decisivo per la serie è stato segnato dal playmaker bianconero Monaldi al termine di una prestazione personale per il resto non memorabile.

Udine ora avrà una settimana di tempo per prepararsi alla serie contro la temibile Forlì, già capoclassifica del girone blu. In questo turno i ragazzi del presidente Pedone non partono da favoriti, anche se le sorprese nei play-off sono sempre possibili. Si parte con gara-1 in Romagna venerdì 2 giugno.

APU OLD WILD WEST UDINE – UEB GESTECO CIVIDALE 86-84 (26-15, 44-45, 65-62)

APU OLD WILD WEST UDINE: Gentile 16 punti, Palumbo 6, Antonutti, Gaspardo 11, Briscoe 19, Fantoma ne, Dabo ne, Esposito 15, Nobile 5 Pellegrino, Monaldi 7, Terry 7. All. Carlo Finetti.

UEB GESTECO CIVIDALE: Redivo 35 punti, Miani 5, Cassese, Rota 5, Mouaha 3, Furin 3, Battistini 6, Barel ne, Pepper 11, Balde ne, Micalich ne, Dell’Agnello 16. All. Stefano Pillastrini.

Clicca per commentare

You must be logged in to post a comment Login

Tu cosa ne pensi?