Seguici su

Cronaca

A primavera il ritorno della ZTL a Udine

Udine rivede le regole per aree pedonali e ZTL. Incontro a Palazzo D’Aronco tra amministrazione e categorie economiche per discutere miglioramenti e sicurezza. Nuove norme in vigore da primavera.

Avatar

Pubblicato

il

UDINE – La nuova regolamentazione delle aree pedonali e a traffico limitato della città è stata al centro di un incontro questo pomeriggio a palazzo D’Aronco. Il vicesindaco Alessandro Venanzi e l’assessore alla Viabilità Ivano Marchiol hanno accolto i rappresentanti delle categorie economiche per un momento di aggiornamento e di approfondimento. Prosegue infatti il lavoro per integrare e migliorare il futuro piano del traffico, sulla base di quanto già inizialmente approvato nel 2022. Le nuove regole entreranno in vigore a primavera, l’amministrazione quindi ha pianificato un necessario momento di confronto con le categorie che si è concluso positivamente.

“Abbiamo voluto presentare quelle che sono le intenzioni del Comune in merito ad area pedonale e Ztl – spiega Venanzi -. Le regole del gioco non cambiano, il disciplinare rimane lo stesso ma diamo maggiore sicurezza e regole certe a chi deve lavorare. Di fronte ad una situazione che spesso è di liberi tutti, confusionaria vogliamo semplificare e migliorare la circolazione. Purtroppo i casi della statua di Sgorlon, della Croce in Piazza Matteotti e di mezzi in divieto a diverse ore del giorno ci sollecitano a prendere una posizione più rigorosa: regole chiare per tutti, con la massima disponibilità a venire incontro alle esigenze di chi lavora”.

Nuove aree pedonali e a traffico limitato

I provvedimenti su cui sta lavorando l’amministrazione riguardano la regolamentazione, razionalizzazione e semplificazione delle nuove aree pedonali e a traffico limitato. “Un percorso partito da tempo – aggiunge Marchiol -. Salvaguardiamo i passi già messi in opera fino ad ora ma apportiamo significativi miglioramenti, con l’ampliamento della ZTL e con una semplificazione delle regole, senza intaccare la condivisione con le categorie. Anche l’area pedonale vedrà rimodulati in parte i suoi confini, per evitare i cosiddetti “cul de sac” e identificare aree più omogenee”.

Il primo risultato a beneficio dei commercianti sarà un aumento delle zone dedicate al carico e scarico. Confcommercio Udine, con il consigliere Rodolfo Totolo che parla a nome del mandamento, promuove «l’approccio del Comune che ci ha presentato l’ipotesi di nuova Ztl e che ci aveva già visti concordi sull’impostazione del regolamento firmato dalla precedente amministrazione. Ringraziamo dunque per la collaborazione dimostrata e l’apertura verso le nostre richieste, tra l’altro sull’ampliamento degli orari di carico e scarico e di realizzazione della Ztl, superando differenziazioni precedenti poco chiare. Importante anche – conclude Totolo – che sin d’ora sia stata garantita la disponibilità a eventuali aggiustamenti in corso d’opera».

Clicca per commentare

You must be logged in to post a comment Login

Tu cosa ne pensi?