Seguici su

Economia

Confartigianato Fvg: «Divieti e blocchi inaccettabili quelli applicati dall’Austria»

In Friuli Venezia Giulia sono 1.288 le aziende artigiane di autotrasporto, il 72% dell’intero settore

Avatar

Pubblicato

il

Camion
Camion (© Depositphotos)

TIRESTE – «Divieti e blocchi inaccettabili, innanzitutto perché minano uno dei principi fondamentali dell’Unione Europea: la libera circolazione delle persone e delle merci».  Il capocategoria regionale degli autotrasportatori di Confartigianato Trasporti Fvg, Stefano Adami, attacca così le norme in atto in Austria che fino al 30 marzo impediscono il transito di Tir stranieri sopra le 7,5 tonnellate – escludendo dal divieto i camion austriaci – lungo l’autostrada dei Tauri il venerdì, tra le ore 13 e le 19, e il sabato tra le ore 7 e le 15. Fino al 9 marzo, inoltre, è in vigore il divieto di transito il sabato dalle 7 alle 15 sull’Autostrada A 12 Inntal e Autostrada A 13 del Brennero.

«Bene ha fatto il presidente della Regione, Massimiliano Fedriga, a mobilitare il Governo nazionale – prosegue Adami -, perché questa situazione non penalizza soltanto il comparto dell’autotrasporto, ma incide pesantemente su tutto l’export dell’economia del Friuli Venezia Giulia e di quella italiana».

Disagi per tutto il traffico merci nazionale

Adami sottolinea, infatti, che oltre a blocco sull’autostrada dei Tauri «ci sono, contestualmente, altri problemi di transito su altri valichi italo-austriaci con conseguenti e pesanti disagi per tutto il traffico merci nazionale». Il capocategoria di Confartigianato Trasporti Fvg, quindi, auspica che il Governo intervenga al più presto su Vienna, «per mettere fine a provvedimenti che sono lesivi della libera concorrenza fra le varie economie della Ue».

Il comparto artigiano conta 1.288 imprese dell’autotrasporto in Friuli Venezia Giulia, le quali  rappresentano il 72% di tutte le aziende regionali del settore.

Clicca per commentare

You must be logged in to post a comment Login

Tu cosa ne pensi?