Seguici su

Cronaca

Dai Rotary Club oltre 100 mila euro in ecografi, mascherine, pacchi alimentari e pc per le scuole

In arrivo un kit di tecnologie innovative anti-contagio per l’Ospedale di Udine

Pubblicato

il

UDINE – Con l’esplosione della pandemia, il Rotary italiano ha prontamente risposto alle richieste di aiuto arrivate da strutture ospedaliere, Protezione Civile, Rsa, ma anche sostenendo altre realtà coinvolte di conseguenza, come mense sociali o istituti scolastici di ogni ordine e grado. Senza dimenticare gli aiuti alle case di riposo per anziani e alle forze dell’ordine impegnate in questa battaglia giornaliera. Un impegno connaturato al profilo e al Dna di un sistema sempre pronto alle risposte umanitarie, con un positivo impegno personale e di gruppo. Un grande lavoro all’insegna della solidarietà portato avanti dai singoli Distretti che, con i loro Governatori, hanno messo a punto svariate iniziative. La più ambiziosa e importante, attivata attraverso la Fondazione del Rotary International, prevede entro il prossimo mese di maggio la fornitura a 28 ospedali pubblici italiani di un pacchetto di tecnologia innovativa in grado di minimizzare il rischio di infezione degli operatori e favorire l’interruzione della catena di infezione. Ognuno degli ospedali individuati sarà dotato di: due gate con termo scanner in grado di rilevare istantaneamente la presenza di febbre, che rappresenta tutt’oggi uno dei sintomi chiave nella individuazione dei pazienti potenzialmente affetti da COVID-19; una “Covid Triage Unit”, ovvero una cabina isolata ove è possibile seguire il triage in modo sicuro e completo grazie anche al colloquio diretto senza contatto; una barella ad alto bio-contenimento per il trasporto del paziente infetto o sospetto. Il progetto, attualmente del valore di 1.3 milioni, sarà totalmente finanziato dai Distretti italiani con il contributo di due Distretti americani ed il supporto economico, non minoritario, della Fondazione Rotary. Quest’ultima è conosciuta per la grande campagna mondiale Polio Plus, che da oltre 20 anni ha raggiunto e vaccinato un terzo della popolazione infantile mondiale contro la polio.

Per quanto riguarda le iniziative sul territorio, le professionalità messe in campo dagli associati, unite alla fattiva costruzione di service per la fornitura di materiali sanitari adeguati, hanno permesso di raggiungere nel solo mese di marzo un valore complessivo delle attività in provincia di Udine che supera i 100 mila euro. Gli aiuti già completati sono i seguenti:
I nove Rotary Club della provincia di Udine (Aquileia-Cervignano-Palmanova, Cividale del Friuli, Codroipo Villa-Manin, Lignano Sabbiadoro – Tagliamento, Gemona e Friuli Collinare, Tolmezzo e Alto Friuli, Udine, Udine Nord, Udine Patriarcato) hanno contribuito a finanziare l’acquisto di 142.000 mascherine chirurgiche da distribuire nel Nord Est. Di queste, 37.500 sono state distribuite in Friuli Venezia Giulia, nello specifico in provincia di Udine sono state destinate alle Case di Riposo e/o Residenze Sanitarie Assistenziali.
Attraverso il Distretto Rotary International 2060 (che raggruppa tutti i club del triveneto) sono stati acquistati 18 ecografi per i reparti Covid-19 e le pneumologie degli ospedali del Triveneto, per una spesa di 290.000 euro. In provincia di Udine verranno assegnati due dispositivi. Il primo sarà consegnato all’Azienda Sanitaria Universitaria Friuli Centrale e servirà i distretti di Udine, Codroipo, Palmanova e Latisana; il secondo servirà i distretti di Tolmezzo, Gemona del Friuli, San Daniele del Friuli, Tarcento e Cividale del Friuli.

Il Rotary Club Udine ha partecipato alla raccolta fondi per la terapia intensiva dell’ospedale di Udine-Santa Maria della Misericordia. Il Rc Aquileia -Cervignano- Palmanova ha perfezionato una donazione alla Direzione della SOC Distretto Sanitario Est e della Soc Distretto Sanitario Ovest finalizzata all’acquisto di DPI per rischio biologico (maschere filtrate ffp2 e ffp3, camici monouso, mascherine chirurgiche, visiere, cuffie monouso, calzari monouso) destinati al personale medico e infermieristico del distretto che svolge l’assistenza sanitaria ai malati di Covid-19 a domicilio e presso le residenze per anziani e per disabili.
Nel quadro del progetto Informatica-Menti il club ha donato apparecchiature informatiche ed elettroniche alle Direzioni Didattiche del territorio (23 comuni in Provincia di Udine), favorendo così la didattica a distanza. Inoltre ha dato il proprio sostegno economico alla Caritas di Palmanova.
Il RC Codroipo Villa- Manin ha provveduto ad approvvigionare una fornitura di Dpi per rischio biologico (maschere filtrate ffp2 ) destinate ai medici di medicina generale del Distretto di Codroipo ( che comprende i comuni di Sedegliano, Mereto, Basiliano, Lestizza, Mortegliano, Codroipo, Bertiolo, Talmassons, Camino, Varmo, Castions) e del Comune di Rivignano-Teor.

Il RC Lignano Sabbiadoro Tagliamento ha provveduto a sostenere finanziariamente sia la Caritas di Lignano sia la Croce Rossa di Latisana, per la fornitura di pacchi alimentari in favore delle famiglie bisognose, coprendo il fabbisogno di oltre 500 famiglie nel periodo di più acuta emergenza collegata al lockdown disposto in ragione dell’emergenza Covid-19. Il RC Udine – Nord ha dato il proprio sostegno economico alla Caritas Diocesana. Il RC Tolmezzo e Alto Friuli ha provveduto ad una fornitura di termometri ad infrarossi per l’Ospedale di Tolmezzo.

Clicca per commentare

You must be logged in to post a comment Login

Tu cosa ne pensi?