Seguici su

Cronaca

Ex discarica Midolini: arriva l’ok alla realizzazione di un impianto fotovoltaico

Pubblicato

il

UDINE – Disco verde per la realizzazione dell’impianto fotovoltaico da 2955kwe nell’area dell’ex discarica Midolini. Approvata la delibera che sblocca la convenzione tra il Comune di Udine e Ifim Srl, che si impegna a realizzare a propria cura e spese, senza alcun onere a carico del Comune, alcuni interventi compensativi richiesti dall’amministrazione comunale e finalizzati a garantire una reale valorizzazione dell’area sotto il profilo ambientale e naturalistico.

Queste le opere previste dall’accordo: realizzazione, in corrispondenza all’ingresso al parco in località Beivars, di un’area verde attrezzata con panchine e colonnine di ricarica per biciclette e monopattini elettriche, installazione dell’impianto di illuminazione del percorso in prossimità dell’argine, dotato di appositi sensori in modo che si attivi al passaggio delle persone, predisposizione di un’area recintata da adibirsi ad uso “sgambamento cani”.

Ancora, realizzazione, all’interno dell’ambito di progetto, del Bosco di Golena, in particolare nelle parti non interessate dal campo fotovoltaico e organizzazione di una attività continuativa di sorveglianza e controllo, anche mediante un servizio di ronda notturna da parte di personale incaricato da IFIM (guardie giurate). La convenzione prevede una precisa e puntuale opera di manutenzione del prato stabile e di interventi di sfalcio. Saranno favorite le specie tipiche dei boschi di golena (pioppi neri (Populus nigra), pioppi bianchi (Populus alba), salice bianco (Salix alba).

L’accordo implica che verranno regolarmente effettuati lavori di manutenzione e verranno posizionate strutture per la sosta concentrandole su pochi nuclei e un’adeguata cartellonistica indicante le peculiarità del Parco comunale del Torre. L’assessore Giulia Manzan spiega. “Nell’avviare i progetti per la creazione dell’impianto, l’amministrazione ha trovato un’intesa tra pubblico e privato che, una volta ancora, mette l’ambiente al centro dell’agenda politica. Si tratta di un progetto virtuoso, in cui una serie di interventi vengono realizzati da un privato in un terreno di proprietà e che viene messo a disposizione della collettività”.

Clicca per commentare

You must be logged in to post a comment Login

Tu cosa ne pensi?