Seguici su

Cronaca

Casa, Pizzimenti: Ater Udine affianca gli inquilini del quartiere San Domenico

La zona sarà riqualificato grazie agli stanziamenti del Programma nazionale della qualità dell’abitare (Pinqua) e del Fondo complementare (Pnrr), quest’ultimo in fase di approvazione ministeriale

Pubblicato

il

UDINE – Gli inquilini del quartiere Ater San Domenico di Udine, oggetto di una prossima riqualificazione, saranno trasferiti in altri alloggi entro giugno 2023, senza alcun onere di trasloco per le famiglie. Lo ha assicurato l’assessore regionale alle Infrastrutture e territorio, Graziano Pizzimenti, rispondendo in Aula ad un’interrogazione sull’argomento.

“Il programma di riqualificazione a San Domenico è stato premiato, a livello ministeriale, per le convenzioni stipulate con le “associazioni di quartiere” che salvaguardano gli interessi degli inquilini” ha ricordato Pizzimenti aggiungendo che “tutta l’attività inerente i traslochi, sia in uscita che in rientro, sarà a carico del progetto senza alcuna spesa per gli utenti. L’Ater ha a disposizione a Udine circa 200 alloggi già liberi e nelle zone limitrofe al quartiere circa 90 appartamenti, a cui si aggiungeranno circa dieci alloggi al mese che, liberandosi, verranno tenuti a disposizione per questo programma”.

“L’obiettivo di Ater Udine, nel rispetto delle scadenze ministeriali, è di consegnare i lavori entro il 30 giugno 2023, con l’impegno di concludere entro la stessa data l’operazione di trasferimento degli inquilini” ha riferito Pizzimenti.

Per questo, è stato istituito uno sportello dove approfondire le necessità degli inquilini ed offrire un alloggio temporaneo il più adeguato possibile alle caratteristiche del nucleo familiare. Gli alloggi disponibili dovranno, comunque, essere ristrutturati prima di proporli in locazione. “Nei giorni scorsi l’Ater ha incontrato il Comitato di quartiere offrendo risposte sulle criticità inerenti il trasferimento degli inquilini con particolare riguardo alle persone anziane o con fragilità” ha riferito ancora l’assessore.

Il quartiere di San Domenico sarà riqualificato grazie agli stanziamenti del Programma nazionale della qualità dell’abitare (Pinqua) e del Fondo complementare (Pnrr), quest’ultimo in fase di approvazione ministeriale. In passato, l’Ater di Udine ha già avuto un’esperienza simile nello spostamento di inquilini da un quartiere in via di riqualificazione, che è stata portata a buon fine a Palazzolo dello Stella.