Seguici su

Cronaca

Una palestra di roccia nell’ex caserma Osoppo: in arrivo 2 milioni dalla Regione

La struttura sarà alta 18 metri, sei dei quali interrati per non oltrepassare i limiti urbanistici di zona

Pubblicato

il

UDINE – “La Regione Fvg, nell’ambito della legge per la concertazione, ha stanziato due milioni di euro per la realizzazione, all’interno dell’area dell’ex Caserma Osoppo, della palestra di roccia per la quale è stato recentemente approvato il progetto di fattibilità tecnica ed economica”. Lo ha annunciato il vicesindaco e assessore ai Lavori pubblici Loris Michelini.  “Si tratta – ha spiegato – di un progetto ambizioso per tutti gli appassionati di questa disciplina che vanta moltissimi appassionati e che è recentemente diventata olimpica. Nello specifico la palestra ospiterà tre specialità: quella a corda, quella basata sulla velocità e quella dedicata alla difficoltà, ma sempre nella massima sicurezza. Ci saranno poi aree didattiche destinate ai bambini e ai ragazzi, luoghi dedicati all’accoglienza, ai servizi, alle attività tecniche, alla manutenzione degli impianti ma anche ai convegni e agli incontri. La palestra potrà servire anche alle esercitazioni dei Vigili del Fuoco e di tutte le attività artigianali che necessitano dei corsi abilitativi. Sarà inoltre realizzata una gradinata dalla quale il pubblico potrà assistere alle arrampicate degli atleti sulla parete di fronte ma anche a proiezioni di filmati e documentari”.

La struttura sarà alta 18 metri, sei dei quali interrati per non oltrepassare i limiti urbanistici di zona. All’interno verrà ricreato, con i materiali di scavo, un paesaggio artificiale con piante che andranno a ricreare un ambiente montano e saranno installati dei giochi per bambini. Non mancherà una struttura, immersa nel verde, per scalare all’aperto. L’edificio sarà realizzato con materiali sostenibili e sarà in gran parte rivestito da pannelli fotovoltaici. Il valore complessivo dell’opera è di 3,2 milioni di euro.
“Mi auguro che questa struttura sarà in grado di attirare appassionati anche da fuori Udine e da fuori regione. Desidero infine ringraziare la Regione Fvg per questo stanziamento grazie al quale sarà possibile realizzare un progetto ambizioso il cui impatto positivo, in termini di indotto economico e di capacità aggregativa, andrà a beneficio di tutta la città”.