Seguici su

Cronaca

Mense scolastiche, il Comune conferma l’esenzione per i bambini ucraini

Nei mesi di aprile, maggio e giugno dell’anno scolastico 2021-2022 i bambini ucraini che hanno usufruito della gratuità

Pubblicato

il

UDINE – “I bambini in cerca di protezione provenienti dall’Ucraina potranno usufruire gratuitamente del servizio di ristorazione scolastica anche per l’anno scolastico 2022-2023”. Lo ha annunciato l’assessore all’istruzione Elisabetta Marioni a margine della Giunta.  “Tale esenzione, che riguarda i bambini e i ragazzi delle scuole dell’infanzia, primarie e secondarie di primo grado per i giorni in cui è previsto il tempo prolungato o il rientro pomeridiano, durerà fino al perdurare del possesso di soggiorno temporaneo dei titolari della responsabilità genitoriale o chi ne fa le veci”.

“Al momento – ha aggiunto – non è stato possibile quantificare il numero dei bambini e dei ragazzi che usufruiranno gratuitamente del servizio di ristorazione scolastica, ma si ritiene che tale provvedimento sia compatibile con le disponibilità dell’Amministrazione. Nei mesi di aprile, maggio e giugno dell’anno scolastico 2021-2022 i bambini ucraini che hanno usufruito dell’esenzione, decisa con deliberazione di Giunta il 29 marzo, sono stati trentasette, per un costo complessivo di 4.430 euro”.

“Si tratta di una decisione doverosa, presa alla luce della convinzione che quello allo studio sia uno dei diritti fondamentali dei bambini e dei ragazzi, all’interno del quale rientra il momento dei pasti, la cui funzione non è solo importante dal punto di vista nutrizionale ma anche educativo, perché insegna il valore del cibo e lo stare insieme rispettando regole e tenendo comportamenti adeguati”, ha concluso l’Assessore Marioni.

Clicca per commentare

You must be logged in to post a comment Login

Tu cosa ne pensi?