Seguici su

Basket

Cento ed il Coronavirus impongono il primo stop all’OWW Udine

A casa entrambi i playmaker Sherrill e Palumbo, la guardia Nobile e la giovane ala Fantoma

Pubblicato

il

Esposito al tiro contro Cento

UDINE – L’OWW Udine perde il primo incontro stagionale per 69 72 a vantaggio della Tramec Cento. La sconfitta, patita in un finale avvolgente ed emozionante, è avvenuta con una APU decimata dai contagi per Covid: sono rimasti, infatti, a casa entrambi i playmaker Sherrill e Palumbo, la guardia Nobile e la giovane ala Fantoma.

La mancanza del “volante” in cabina di regia è stata una delle principali cause della sconfitta friulana, che ha dovuto impiegare nel ruolo le guardie Mussini e Briscoe, ma un’altra, evidente, è stata la pessima precisione nel tiro della distanza dei bianconeri (2/24!) con Mussini, Gaspardo e Mian rimasti a quota “0” nella specialità nonostante i numerosi tentativi effettuati.

Non è la prima volta che in casa Old Wild West il Corona-virus crea problemi. A fine 2021 furono addirittura sei i bianconeri contagiati nello stesso frangente, mentre la stagione precedente il Covid colpì pesantemente la guardia Dominique Johnson. Permetteteci la battuta, osservando cosa succede (o non succede) dalle altre parti: o a Udine il Covid continua a colpire più che altrove ed i giocatori non fanno abbastanza per tutelarsi, oppure dalle nostre parti i controlli sono più severi!

Il match era partito con una Udine entrata in campo contratta, come se non sapesse che piega potesse prendere una partita già difficile di suo ed in più aggravata dal fatto di avere soli tre cambi in panchina (oltre al giovane Brescianini). I primi tiri di Esposito, Gaspardo e Briscoe sono andati tutti sul ferro, ma poi Briscoe, alla seconda partita con i bianconeri, ha suonato la sveglia con i primi 6 punti per i padroni di casa.

Il match è proceduto sui binari dell’equilibrio per tutti i primi due quarti che hanno visto Udine opporre una buona intensità difensiva agli emiliani che, non riuscendo a sfondare dentro l’area, si affidavano, con successo, nel tiro dalla distanza. Il tiro da tre era, invece, l’arma che mancava completamente ai padroni di casa, autori di uno squallido 0/9 nei primi 20′.

Nella ripresa, Cento ha provato a scappare via con i canestri di uno strepitoso Marks (40-49 dopo una tripla dell’americano di Cento), ma Udine riusciva a rimanere a contatto ancora con le magie di Briscoe (autore di alcuni canestri in penetrazione entusiasmanti) e con qualche buona conclusione da sotto di Gaspardo.

Nell’incredibile ultimo quarto, dopo il nuovo +9 firmato da Marks, Cento non è riuscita a chiudere la gara e Briscoe prima con una tripla (la seconda di tutta la gara per Udine) ha riportato Udine a -3 e poi, dopo uno dei pochi errori di Marks al tiro, ha segnato tutti e tre i libri decretati per un fallo astutamente subito mentre tirava dall’arco. Raggiunta la parità (69-69) e con soli 8” da disputare. Cento, uscita da un time-out, ha dato la palla al solito Marks che, con un tiro scoccato con una parabola altissima per evitare la stoppata, ha infilato la tripla della vittoria degli ospiti. Anche se, in verità, l’incontro ha regalato ancora una emozione: con un solo secondo da giocare, Briscoe ha provato il tiro delle disperazione da metà campo, ma il pallone ha girato sul ferro ed è uscito.

APU OLD WILD WEST UDINE – TRAMEC CENTO 69-72 (13-16, 34-33, 48-53)

APU OLD WILD WEST UDINE: Brescianini ne, Mussini 4 punti, Mian 4, Antonutti, Gaspardo 14, Cusin 4, Briscoe 29, Esposito 7, Pellegrino 7. All. Matteo Boniciolli.

TRAMEC CENTO: Marks 28 punti, Ulaneo 3, Tomassini 6, Baldinotti ne, Kuuba, Toscano 10, Zampini 11, Berti 2, Archie 12, Moreno. All. Matteo Mecacci

Clicca per commentare

You must be logged in to post a comment Login

Tu cosa ne pensi?