Seguici su

Cronaca & Attualità

Frecce Tricolori, il 2023 si chiude con 17 esibizioni e 33 sorvoli

Presentazione del poster 2024 della Pan e della nuova formazione alla base di Rivolto

Avatar

Pubblicato

il

CODROIPO – “Una grande emozione partecipare alla presentazione della nuova formazione delle Frecce Tricolori e al nuovo poster della Pattuglia acrobatica nazionale edizione 2024, ricevendolo in dono: un omaggio prezioso per chi ha nel cuore la Pan, il Friuli Venezia Giulia e l’Italia”. Così il vicepresidente del Friuli Venezia Giulia, Mario Anzil, intervenuto nella base di Rivolto alla presentazione del poster 2024 della Pan e alla presentazione della nuova formazione delle Frecce Tricolori. Presenti all’evento, oltre al comandante del 313. Gruppo acrobatico nazionale, il tenente colonnello Massimiliano Salvatore, anche numerose autorità militari e civili, compresi diversi sindaci del territorio.
“Tra la nostra regione e il volo acrobatico c’è un legame storico – ha ricordato Anzil -. Da Ronchi dei Legionari partirono i legionari nella Prima Guerra Mondiale, per i voli su Vienna. A Campoformido nacque il primo volo acrobatico tra le due guerre e, da oltre 60 anni, qui a Rivolto ha sede la Pattuglia acrobatica nazionale”.

“È un futuro pieno di speranze e di nuove sfide quello che sta per iniziare per le Frecce Tricolori. Un 2024 che porterà uno dei simboli della nostra Regione nel mondo, grazie al primo tour nordamericano in programma la prossima estate dopo 30 anni di assenza. La Pattuglia acrobatica nazionale volerà infatti sopra Canada e States, riempiendoci d’orgoglio. Un sentimento che riecheggerà in tutto il Paese”. Così Mauro Bordin, presidente del Consiglio regionale del Friuli Venezia Giulia.
“Abbiamo appena concluso – ha sottolineato Salvatore – una stagione da record con 17 esibizioni e 33 sorvoli, coincisa con il centenario dell’Aeronautica militare. Il prossimo anno sarà sicuramente altrettanto emozionante, considerando che la Pattuglia acrobatica nazionale ritornerà in Nordamerica dopo ben 32 anni. Non vediamo l’ora di stendere il nostro Tricolore sulle città americane e canadesi. Un ringraziamento speciale, infine, alle donne e agli uomini che, grazie al loro lavoro, anno dopo anno ci permettono di volare e di ripetere questa magia tricolore”.

“Un anno, quello che si sta concludendo, in cui la Pan – ha proseguito Bordin –  ha affrontato anche momenti non facili, ma nel corso del quale con professionalità e abilità la formazione ha sorvolato l’Italia da nord a sud, celebrando i cento anni dell’Aeronautica Militare”.
“Guardiamo a questo 2024 ormai alle porte – ha concluso il vertice dell’Assemblea legislativa regionale – certi che, nonostante i tanti impegni, le Frecce Tricolori dedicheranno sempre spazio nel loro calendario a Grado e a Lignano, località che hanno sempre manifestato il loro affetto alla Pattuglia, portando sempre con sé un pezzetto di Friuli Venezia Giulia. Un grande in bocca al lupo, infine, ai nuovi elementi che si aggiungono alla squadra”.

Clicca per commentare

You must be logged in to post a comment Login

Tu cosa ne pensi?

In primo piano