Seguici su

Cronaca & Attualità

“Digitale in Comune”, una nuova era per i servizi al cittadino in Friuli-Venezia Giulia

Il progetto “Digitale in Comune”, presentato a Tolmezzo il 12 giugno, offre ai cittadini dei comuni di Paularo, Socchieve e Pontebba l’accesso remoto ai servizi pubblici tramite totem informatici, migliorando efficienza e inclusione digitale

Avatar

Pubblicato

il

Una fase dell'incontro svoltosi a Tolmezzo alla presenza dell'assessore regionale alle Autonomie locali Pierpaolo Roberti - "Digitale in Comune", una nuova era per i servizi al cittadino in Friuli-Venezia Giulia
Una fase dell'incontro svoltosi a Tolmezzo alla presenza dell'assessore regionale alle Autonomie locali Pierpaolo Roberti

Il 12 giugno 2024 è stato presentato a Tolmezzo il progetto sperimentale “Digitale in Comune”, un’iniziativa finanziata interamente dalla Regione Friuli-Venezia Giulia con l’obiettivo di migliorare l’accesso ai servizi pubblici attraverso le tecnologie digitali. Il progetto, che coinvolge i comuni di Paularo, Socchieve e Pontebba, con Gemona del Friuli come capofila, mira a ridurre i tempi e le distanze per i cittadini che necessitano di svolgere pratiche amministrative.

Obiettivi e benefici del Progetto

Il progetto “Digitale in Comune” nasce con l’intento di fornire un servizio rapido ed efficiente, diminuendo i disagi legati alla carenza di personale nei comuni meno popolati o isolati. Grazie a “totem” informatici e facilitatori digitali, i cittadini possono accedere a vari servizi senza doversi recare fisicamente negli uffici comunali. Questo approccio innovativo permette di abbattere le distanze territoriali e di competenze tecnologiche, facilitando l’inclusione digitale anche per gli utenti meno giovani.

Dettagli della presentazione, implementazione e funzionamento

Alla presentazione del progetto a Tolmezzo hanno partecipato varie figure istituzionali, tra cui Pierpaolo Roberti, assessore alle Autonomie locali del Friuli-Venezia Giulia, e i sindaci dei comuni coinvolti. Roberti ha sottolineato l’importanza della collaborazione tra diversi enti locali per la riuscita del progetto, che con un finanziamento di 100.000 euro, è stato ideato per essere esteso a tutta la regione.

I totem informatici sono stati installati nelle sedi comunali di Paularo, Socchieve e nella Comunità di montagna Canal del Ferro e Val Canale a Pontebba. Queste postazioni permettono ai cittadini di effettuare pagamenti tramite POS, acquisire documenti, fare segnalazioni, prenotare appuntamenti e molto altro, con l’assistenza gratuita dei facilitatori digitali, ovvero giovani volontari del Servizio civile universale o dipendenti della Comunità di montagna.

Impatto e prospettive future

L’iniziativa non solo facilita l’accesso ai servizi pubblici per i residenti delle aree montane, ma rappresenta anche un passo significativo verso la digitalizzazione dell’amministrazione pubblica regionale. Il progetto “Digitale in Comune” si propone come modello replicabile in altri territori, puntando a una maggiore efficienza e a una riduzione dei disagi per tutti i cittadini del Friuli-Venezia Giulia.

Continua a leggere le notizie di Diario FVG e segui la nostra pagina Facebook

Clicca per commentare

You must be logged in to post a comment Login

Tu cosa ne pensi?

Pubblicità
Pubblicità

Facebook

Pubblicità