Seguici su

Economia & Lavoro

Ecco le nuove linee guida per le concessioni delle spiagge

L’Assessore Sebastiano Callari ha annunciato le nuove linee guida per le concessioni delle spiagge in Friuli Venezia Giulia. Garantiscono aree libere, priorità alla qualità dei servizi e diritti di prelazione per interessi pubblici.

Avatar

Pubblicato

il

Stabilimento balnerare a Lignano Sabbiadoro
Stabilimento balnerare a Lignano Sabbiadoro (© Depositphotos)

L’Assessore Regionale al Patrimonio e Demanio, Sebastiano Callari, ha annunciato ieri l’approvazione delle nuove linee di indirizzo per il rilascio delle concessioni demaniali marittime. La Giunta Regionale ha dato il via libera per consentire agli enti gestori, tra cui i Comuni costieri e la Regione stessa, di avviare le procedure di evidenza pubblica per la scelta dei concessionari. Questo passo è fondamentale per superare le problematiche legate ai rinnovi delle concessioni esistenti.

Garanzia di spiagge libere

Un aspetto cruciale delle nuove linee guida è l’obbligo di riservare una porzione di area demaniale marittima come spiaggia libera, dove il concessionario dovrà fornire servizi di base come il salvamento e la pulizia. “È una scelta politica precisa – ha sottolineato Callari – per garantire l’accesso libero alla spiaggia anche a chi non può o non vuole sostenere i costi per ulteriori servizi.”

Qualità dei servizi come priorità

La qualità dei servizi offerti peserà per l’80% sulla valutazione complessiva dell’offerta, mentre solo il 20% sarà destinato alla valutazione dell’offerta economica. Secondo Callari, “Questo è un presupposto fondamentale per continuare a investire su servizi di eccellenza che rendono distintiva l’offerta turistica in Friuli Venezia Giulia. È coerente premiare i concessionari che mirano a crescere esprimendosi per qualità.”

Diritti di prelazione e interessi pubblici

Per quanto riguarda i diritti di prelazione, essi saranno riconosciuti dove esiste un prevalente interesse pubblico. Callari ha specificato che questo si applica a servizi rivolti a scuole, assistenza sociale, supporto ai disabili o attività connesse alla salute.

Obiettivi di sviluppo del demanio marittimo

Le nuove linee guida includono anche criteri e obiettivi per lo sviluppo del demanio marittimo, che saranno alla base della valutazione delle istanze in competizione. “Superiamo finalmente quella situazione di incertezza – ha dichiarato Callari – in cui i concessionari del demanio marittimo, che rappresentano una realtà economica e sociale significativa, erano impossibilitati a pianificare e investire adeguatamente.”

Continua a leggere le notizie di Diario FVG e segui la nostra pagina Facebook

Clicca per commentare

You must be logged in to post a comment Login

Tu cosa ne pensi?

Pubblicità
Pubblicità

Facebook

Pubblicità