Seguici su

Economia & Lavoro

Friuli-Venezia Giulia punta sull’idrogeno per il futuro energetico

Il Friuli-Venezia Giulia investe nell’idrogeno come fonte energetica per il futuro, grazie a progetti come la North Adriatic Hydrogen Valley e il sostegno a ricerca e formazione. L’obiettivo è raggiungere la neutralità climatica entro il 2045, promuovendo sostenibilità e innovazione

Avatar

Pubblicato

il

Il governatore Fedriga nel corso del suo intervento - Energia FVG: Friuli-Venezia Giulia punta sull'idrogeno per il futuro energetico
Il governatore Fedriga nel corso del suo intervento

Il Friuli-Venezia Giulia si prepara a diventare un punto di riferimento per lo sviluppo sostenibile e la decarbonizzazione grazie agli investimenti nell’idrogeno. Il governatore Massimiliano Fedriga, insieme agli assessori Alessia Rosolen e Fabio Scoccimarro, ha partecipato al tavolo di lavoro organizzato da The European House Ambrosetti, per discutere le potenzialità dell’idrogeno come fonte energetica del futuro.

Un vantaggio competitivo strategico

Costruiamo oggi quello che sarà un vantaggio competitivo strategico di domani per il nostro territorio, ha dichiarato Fedriga, sottolineando l’importanza di investire nell’idrogeno. L’evento, realizzato in collaborazione con AcegasApsAmga, ha evidenziato come il Friuli-Venezia Giulia stia anticipando una sfida cruciale per la differenziazione energetica. L’Hydrogen Hub di Trieste rappresenta un esempio concreto di questo impegno.

Visione lungimirante e autonomia energetica

Il governatore del Friuli-Venezia Giulia ha ribadito che, sebbene l’idrogeno non sia ancora competitivo sul mercato a causa dei costi elevati, la ricerca e lo sviluppo delle infrastrutture renderanno questa fonte energetica accessibile. Abbiamo la lungimiranza di guardare al futuro, ha affermato Fedriga. Un altro punto critico è la necessità di raggiungere l’autonomia energetica, riducendo la dipendenza da regimi che potrebbero usare l’energia come strumento di ricatto.

La North Adriatic Hydrogen Valley

L’assessore Rosolen ha presentato la North Adriatic Hydrogen Valley, un progetto faro dell’UE che coinvolge Friuli-Venezia Giulia, Slovenia e Croazia. Questo progetto rappresenta un importante acceleratore del processo di transizione energetica, con finanziamenti superiori ai 70 milioni di euro provenienti da Pnrr, fondi europei e stanziamenti regionali. La regione lancerà un bando con 20 milioni di euro per supportare le infrastrutture di ricerca in collaborazione con le imprese.

Investimenti in ricerca e formazione

Rosolen ha sottolineato l’importanza di investire nella formazione per creare nuovi profili professionali e riqualificare i lavoratori coinvolti nei processi di decarbonizzazione. Il programma regionale Fondo Sociale Europeo+ supporterà percorsi di apprendimento permanente nel settore dell’idrogeno, promuovendo l’aggiornamento delle competenze e la mobilità lavorativa.

La legge FVGreen e il piano energetico regionale

L’assessore Scoccimarro ha ricordato l’obiettivo della regione di raggiungere la neutralità climatica ed energetica entro il 2045, cinque anni prima dell’obiettivo europeo. Il Piano Energetico Regionale e la legge FVGreen sono strumenti fondamentali per promuovere la transizione ecologica e la sostenibilità. La legge FVGreen disciplina diverse strategie per lo sviluppo sostenibile e l’adattamento ai cambiamenti climatici.

Continua a leggere le notizie di Diario FVG e segui la nostra pagina Facebook

Clicca per commentare

You must be logged in to post a comment Login

Tu cosa ne pensi?

Pubblicità
Pubblicità

Facebook

Pubblicità