Seguici su

Eventi & Cultura

220.000 visitatori in pochi mesi per Van Gogh e Ligabue: trionfo al Museo Revoltella

Le mostre dedicate a Van Gogh e Ligabue hanno attirato 220.000 visitatori in pochi mesi al Museo Revoltella, segnando un record storico per Trieste e generando un indotto economico di oltre 13 milioni di euro

Avatar

Pubblicato

il

Museo Revoltella
Museo Revoltella

Il Museo Revoltella di Trieste ha recentemente registrato un record storico di visitatori grazie alle mostre dedicate a Vincent van Gogh e Antonio Ligabue. In pochi mesi, ben 220.000 persone hanno varcato le porte del museo, rendendo l’evento uno dei più significativi nella storia culturale della città.

L’impatto economico delle mostre

Le lunghe code davanti al Museo Revoltella sono diventate un simbolo iconico di Trieste in questi ultimi mesi. Questo afflusso di visitatori ha portato un indotto economico considerevole alla città. Hotel, ristoranti, bar ed esercizi commerciali hanno beneficiato dell’arrivo di turisti da tutta Italia e dall’estero, con un indotto stimato di circa 60 euro per visitatore. Nel complesso, l’impatto economico delle mostre di Van Gogh e Ligabue ha superato i 13 milioni di euro, una cifra che sottolinea il successo straordinario di questi eventi.

Un successo senza precedenti

L’Assessore alla cultura del Comune di Trieste, Giorgio Rossi, ha espresso grande soddisfazione per il risultato raggiunto: “Questo record di presenze ci conferma che siamo sulla strada giusta e abbiamo raggiunto un duplice obiettivo. Da una parte migliaia di turisti, triestini, italiani e stranieri, adulti e bambini, hanno potuto godere dei capolavori di due straordinari artisti internazionali, dall’altra hanno scoperto la storia del Barone Revoltella e del suo legame con la storia di Trieste, visitando la sua sontuosa residenza e apprezzando la nostra importante collezione d’arte moderna. 220.000 volte grazie.”

Le parole di Iole Siena

Anche Iole Siena, Presidente di Arthemisia, l’azienda che ha prodotto e organizzato le mostre, ha condiviso il suo entusiasmo: “Ci aspettavamo circa 120.000 visitatori, che sarebbero già stati tanti in rapporto alla città di Trieste, ma 220.000 è un numero decisamente sopra le aspettative. Siamo molto felici di questo risultato, frutto di anni di lavoro, 10 mostre e una splendida collaborazione con l’Amministrazione Comunale e l’Assessorato guidato da Giorgio Rossi. I risultati importanti si ottengono con impegno e serietà.”

L’esperienza dei visitatori

I visitatori delle mostre hanno avuto l’opportunità unica di ammirare le opere di due artisti di fama mondiale in un contesto affascinante come quello del Museo Revoltella. Oltre alle opere di Van Gogh e Ligabue, i visitatori hanno potuto esplorare la storia e la residenza del Barone Revoltella, un’esperienza che ha arricchito ulteriormente la loro visita. Questa doppia esperienza ha contribuito a rendere le mostre non solo un successo in termini di presenze, ma anche un evento culturale di grande spessore.

Un futuro promettente per la cultura triestina

Il record di visitatori ottenuto con le mostre di Van Gogh e Ligabue rappresenta un punto di svolta per la città di Trieste. L’Assessore Rossi ha sottolineato come questo successo sia solo l’inizio di un percorso volto a rendere Trieste una meta culturale di primo piano. “Continueremo a lavorare con impegno per portare nella nostra città mostre ed eventi di alto livello, capaci di attrarre visitatori da tutto il mondo e di valorizzare il nostro patrimonio artistico e culturale,” ha dichiarato Rossi.

Continua a leggere le notizie di Diario FVG e segui la nostra pagina Facebook

Clicca per commentare

You must be logged in to post a comment Login

Tu cosa ne pensi?

Pubblicità
Pubblicità

Facebook

Pubblicità