Seguici su

Cronaca & Attualità

Mitigazione del rischio idrogeologico, investimenti per oltre 2mln in FVG

La Regione Friuli-Venezia Giulia ha stanziato 2 milioni e 67mila euro per interventi di mitigazione del rischio idrogeologico in undici comuni, al fine di proteggere il territorio da frane e caduta massi e migliorare la sicurezza dei cittadini

Avatar

Pubblicato

il

Rischio idrogeologico - Mitigazione del rischio idrogeologico, investimenti per oltre 2mln in FVG
Rischio idrogeologico (© Depositphotos)

In risposta alle recenti condizioni meteo avverse che hanno colpito il Friuli-Venezia Giulia, la Regione ha stanziato 2 milioni e 67mila euro per interventi di mitigazione del rischio idrogeologico in undici comuni. Questo finanziamento, annunciato dall’assessore regionale alla Difesa dell’ambiente, Energia e Sviluppo sostenibile, Fabio Scoccimarro, è parte di un impegno costante per migliorare la resilienza del territorio contro frane, caduta massi e altre emergenze ambientali.

Comuni beneficiari e dettagli degli interventi

Gli undici comuni che riceveranno i fondi sono: Artegna, Cavazzo Carnico, Dolegna del Collio, Erto e Casso, Gorizia, Grimacco, Lauco, Malborghetto Valbruna, Tolmezzo, Treppo Ligosullo e Vito d’Asio. Ecco una panoramica delle opere finanziate:

  • Artegna: Riceverà 130.000 euro per interventi di mitigazione del rischio da frana sul versante a monte dell’abitato e di via Villa.
  • Cavazzo Carnico: Assegnati 100.000 euro per mitigare il rischio da caduta massi in località Barca.
  • Dolegna del Collio: 200.000 euro destinati alla mitigazione del rischio da frana sul versante in località Quarnizza.
  • Erto e Casso: 230.000 euro per la mitigazione del rischio da frane sul versante a valle dell’abitato di Erto vecchia.
  • Gorizia: 300.000 euro per interventi sulla strada di accesso al monte Calvario.
  • Grimacco: 120.000 euro per la protezione dalla caduta massi lungo la strada comunale Clodig Trusgne.
  • Lauco: 180.000 euro per interventi di mitigazione del rischio da caduta massi in località Plugne.
  • Malborghetto Valbruna: Totale di 415.000 euro per interventi sui magazzini della Protezione Civile comunale e sul versante a monte del cimitero di Ugovizza.
  • Tolmezzo: 100.000 euro per interventi sui versanti della Torre Picotta.
  • Treppo Ligosullo: 200.000 euro per mitigare il rischio da frana sul versante in località Zenodis.
  • Vito d’Asio: 92.000 euro per il consolidamento di smottamenti e caduta massi in località Anduins.

Importanza della mitigazione del rischio idrogeologico

Gli interventi di mitigazione del rischio idrogeologico sono fondamentali per proteggere le comunità locali dagli effetti devastanti di frane e alluvioni. Questi lavori non solo salvaguardano le infrastrutture, ma garantiscono anche la sicurezza dei cittadini, prevenendo danni materiali e potenziali perdite di vite umane.

Grazie all’investimento della Regione Friuli-Venezia Giulia, questi comuni potranno affrontare con maggiore sicurezza le future emergenze ambientali. L’impegno continuo nel migliorare la resilienza del territorio è una testimonianza del valore dato alla protezione ambientale e alla sicurezza dei cittadini.

Continua a leggere le notizie di Diario FVG e segui la nostra pagina Facebook

Clicca per commentare

You must be logged in to post a comment Login

Tu cosa ne pensi?

Pubblicità
Pubblicità

Facebook

Pubblicità